4 Luglio 2022
12:35

“Ero devastata, avevo paura di aver deluso i fan”, Adele parla del rinvio dei concerti di Las Vegas

Dopo mesi dal rinvio della residency a Las Vegas, Adele è tornata a parlare di come si è sentita dopo l’annuncio e su come i commenti l’abbiano ferita.
A cura di Vincenzo Nasto
Adele a Londra 2022, foto di Gareth Cattermole per Getty Images
Adele a Londra 2022, foto di Gareth Cattermole per Getty Images

Dopo mesi di silenzio su ciò che era accaduto nei giorni precedenti all'inizio della sua residency a Las Vegas, Adele torna a parlare del momento che sta attraversando e di quanto le critiche le abbiano aperto una ferita profonda. In un'intervista alla BBC Radio 4, la cantante inglese ha affermato quanto la scelta di riprogrammare il suo periodo al Caesars Palace di Las Vegas sia stata positiva dopo tutto, ma quanto le critiche siano state furiose e l'abbiano delusa: "Ho decisamente sentito la delusione di tutti, ero devastata e avevo paura di aver deluso tutti i miei fan". L'attacco era cominciato 24 ore prima della partenza della residency che sarebbe durata tre mesi, con l'annuncio su Instagram della cantante in un video: "Non farò uno spettacolo solo perché devo o perché le persone saranno deluse o perché perderemo un sacco di soldi. Io voglio dare qualcosa ai miei fan e questo spettacolo non è abbastanza per loro".

Il ritorno con 30 e la residency a Las Vegas

Dopo sei anni senza la pubblicazione di un progetto ufficiale, con il divorzio dal suo primo marito Simon Konecki e il rapporto con suo figlio tra alti e bassi, l'arrivo di "30" per Adele ha messo in discussione tutta la sua musica. Un progetto anticipato dal singolo "Easy on me", e che scende in profondità nell'animo di una donna in piena evoluzione, e che ha subito per anni giudizi violenti sulla sua forma fisica. Un aspetto riconosciuto anche in "30" e che sembrava aver trovato la chiave di volta anche nel suo racconto musicale, intimo ma che riuscisse a far notare anche quanto l'artista fosse diventata matura. Il successo di "30", album che ha venduto oltre quattro milioni di copie in tutte il mondo, aveva portato la cantante inglese a discutere una residency a Las Vegas, tre mesi di esibizione al Caesars Palace. Milioni e milioni di dollari di biglietti, con spettacoli completamente sold-out da mesi: il tutto annullato a 24 ore dalla prima data, quella del 21 gennaio.

L'annuncio a 24 ore dalla prima data e i commenti dei fan

Il video pubblicato su Instagram da Adele lo scorso gennaio ha ricevuto oltre 20 milioni di visualizzazioni, numerosi commenti di supporto, ma non è finita qui. La decisione, a sole 24 ore dalla prima esibizione, ha scatenato i fan che avevano con molto anticipo programmato il concerto, anche con voli internazionali. La cantante aveva giustificato anche con i tanti casi di Covid-19 tra la sua troupe e il suo staff di Covid-19, i ritardi nella consegna dello spettacolo, e aveva poi affermato: "Non posso darvi quello che ho in questo momento, e sono distrutta". Nel frattempo, nelle ultime settimane, c'è stato il ritorno, a cinque anni dal suo ultimo concerto, nella sua Londra. Sul palco di Hyde Park per il BST Festival, la cantante si è commossa dopo la sua esibizione, affermando che le lacrime documentate dalla BBC, sono la prova di quanto ancora ci tenga al suo mestiere e al suo pubblico.

Justin Bieber ha il Covid, riprogrammati i concerti a Las Vegas
Justin Bieber ha il Covid, riprogrammati i concerti a Las Vegas
Jennifer Lopez festeggia 53 anni a Parigi con Ben Affleck, la passeggiata romantica mano nella mano
Jennifer Lopez festeggia 53 anni a Parigi con Ben Affleck, la passeggiata romantica mano nella mano
"Ben Affleck e Jennifer Lopez si sono sposati, matrimonio a Las Vegas per i Bennifer"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni