15 Novembre 2022
12:22

Dopo la morte di Aaron Carter, Nick lancia un raccolta fondi per la salute mentale dei bambini

A 10 giorni dalla scomparsa di Aaron Carter, il fratello Nick e sua sorella Angela Conrad, hanno istituito una raccolta fondi per la salute mentale dei bambini.
A cura di Vincenzo Nasto
Nick e Aaron Carter 2006, foto di Frazer Harrison per Getty Images
Nick e Aaron Carter 2006, foto di Frazer Harrison per Getty Images

Lo scorso 5 novembre, nella sua casa di Lancaster in California Aaron Carter, cantante e fratello di Nick dei Backstreet Boys, è stato ritrovato senza vita, in una vasca da bagno. Molte le ipotesi che si sono susseguite nelle ultime settimane, tra l'abuso di stupefacenti e la riabilitazione, un percorso che lo aveva più volte costretto ad allontanarsi dalla famiglia, soprattutto da suo fratello Nick. La scomparsa di Aaron Carter ha toccato profondamente la vita del fratello, che ha avviato nelle ultime ore un'iniziativa di raccolta fondi per sostenere le organizzazioni per la salute mentale dei bambini. Nelle scorse ore,  infatti, è comparso sul suo profilo Instagram una storia in cui Nick Carter ha raccontato ai fan la sua nuova iniziativa: "In sua memoria, è stato istituito un fondo per le donazioni a beneficio di ‘On Our Sleeves', un'importante organizzazione per la salute mentale dei bambini che aiuta le famiglie in tutta l'America".

Le parole di Nick sulla morte di Aaron Carter

Le parole di Nick Carter, dopo la scomparsa del fratello Aaron, durante il suo funerale, avevano aperto una discussione sullo status di salute mentale del 34enne, che confessò in un episodio del 2019 del programma della CBS "The Doctors", che gli era stata diagnosticata la schizofrenia e il disturbo bipolare. Nick ha infatti riconosciuto la distanza tra i due fratelli negli ultimi anni, sottolineando come però il dolore della sua perdita, lo abbia distrutto: "Il mio cuore è a pezzi. Anche se io e mio fratello abbiamo avuto una relazione complicata, il mio amore per lui non è mai svanito. Mi sono sempre aggrappato alla speranza che in qualche modo, un giorno, avrebbe voluto percorrere un sentiero sano e alla fine trovare l'aiuto di cui aveva così disperatamente bisogno". Dopo le parole, nella stessa settimana, Nick e i Backstreet Boys a Londra, hanno eseguito "No Place", in memoria del fratello scomparso.

La raccolta fondi per la salute mentale dei bambini

Il dialogo sullo status di salute mentale di Aaron Carter è ritornato nello spettro dei temi da affrontare, come ha riconosciuto lo stesso Nick, che nel frattempo, ad appena 10 giorni dalla scomparsa del fratello, ha trovato una soluzione che gli rendesse omaggio. Nelle scorse ore, su Instagram, sono comparse alcune storie legate all'associazione "On Our Sleeves". Il cantante infatti, insieme a sua sorella Angela Conrad, ha voluto celebrare "l'impatto della vita di Aaron Carter" con un segnale di speranza. In suo onore, quindi, è stato istituito "un fondo per le donazioni a beneficio di On Our Sleeves, un'importante organizzazione per la salute mentale dei bambini che aiuta le famiglie in tutta l'America". Conrad ha sottolineato l'amore ricevuto durante i giorni di dolore, ma anche l'importanza del benessere mentale: "La salute mentale è incredibilmente importante. Non se ne parla abbastanza ed è così spesso trascurato. La malattia mentale porta a tanti problemi diversi nella tua vita e può portare a problemi seri come la dipendenza".

Il video di Nick Carter abbracciato dai Backstreet Boys dopo la morte del fratello Aaron
Il video di Nick Carter abbracciato dai Backstreet Boys dopo la morte del fratello Aaron
12.009 di Spettacolo Fanpage
Morte Aaron Carter, Nick straziato:
Morte Aaron Carter, Nick straziato: "Colpa di dipendenza e malattia mentale, ti amo fratellino"
Dopo la morte di Aaron Carter i Backstreet Boys abbracciano Nick in lacrime durante il concerto
Dopo la morte di Aaron Carter i Backstreet Boys abbracciano Nick in lacrime durante il concerto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni