Francesco Guccini e Renato Zero sono l'unico blocco di resistenza, questa settimana, allo strapotere del rap e della trap in classifica. I due artisti, infatti, fanno capolino in Top 10, in un'altra – l'ennesima – settimana in cui si parla esclusivamente una lingua sola. Sono mesi, ormai, che le classifiche sono dominate dai rapper che occupano sempre di più anche la prima posizione in classifica. Nelle ultime 20 settimane, per esempio, sono solo tre gli artisti non di genere – quattro se contiamo anche Achille Lauro – che hanno esordito in testa alle classifiche: Lady Gaga, Irama e Gigi D'Alessio (che, comunque, aveva un progetto con tanti rapper al suo fianco). Insomma, i tempi sono cambiati e anche le classifiche, così fa sempre impressione vedere alcuni dei nomi che hanno segnato la storia musicale italiana resistere.

L'omaggio a Guccini in terza posizione

Per quanto riguarda Francesco Guccini, questa settimana esordisce in terza posizione "Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente", il progetto in cui artisti italiani si mettono alla prova con il canzoniere dell'artista di Pavana. Arrivato alla seconda parte, l'album ha esordito in terza posizione, alle spalle del progetto Bloody Vinyl 3 – dietro cui si celano Slait, tha Supreme, Low Kidd e Young Miles – che è in testa per la seconda settimana consecutiva e al ritorno di Carl Brave, che con "Coraggio" esordisce al secondo posto della classifica FIMI degli album. Ultimo posto sul podio, quindi, per Zucchero, Fiorella Mannoia, Emma e Roberto Vecchioni, Vinicio Capossela, Gianna Nannini, Jack Savoretti, Levante, Mahmood, Petra Magoni, Ermal Meta e Fabio Ilacqua e Mauro Pagani che hanno riletto le canzoni di Guccini.

Renato Zero è sempre una sorpresa

In quarta posizione c'è Renato Zero con "Zerosettanta Vol. 3", il primo dei tre dischi di inediti che Renato Zero ha deciso di regalare e regalarsi per il suo compleanno. Non è da sottovalutare quello che è successo in queste ultime tre settimane. In una classifica che spesso cambia molto e repentinamente, con un continuo susseguirsi di progetti rap, trap, urban, Zero fa il guastafeste e si tiene alto. Dopo due settimane in seconda posizione, infatti, Zero resiste e scende in quarta, mantenendosi comunque nelle zone alte della classifica, mettendosi alle spalle "17" di Emis Killa e Jake la Furia, quinti, "Gemelli" di Ernia – che domina la classifica dei singoli -, "Mr Fini" di Guè Pequeno, seguito in ottava posizione da "Achille Idol rebirth", il repack di Achille Lauro, Persona di Marracash e "Crepe" di Irama".

%MCEPASTEBIN%