Si potrebbe dire molto sui Pinguini Tattici Nucleari, uno dei nomi a sorpresa dei Big del Festival di Sanremo 2020. Dal fatto che benché il pubblico sanremese probabilmente non li abbia mai sentiti, a quello per cui sono una delle giovani band più note dell'It-Pop, passando per quello che senza dubbio si aggiudica il titolo di nome più originale sul palco dell'Ariston, senza alcun dubbio. La band è formata da Riccardo Zanotti, Nicola Buttafuoco, Elio Biffi, Lorenzo Pasini, Simone Pagani e Matteo Locati, nasce nel 2012 tra i banchi di scuola: l'origine del nome è dovuta alla Tactical Nuclear Penguin, una birra scozzese ormai fuori produzione.

Chi sono i Pinguini Tattici Nucleari

Ovviamente la presenza al Festival di Sanremo 2020 serve alla band per "confermare" le ultime parole del singolo "Fuori dall'hype", canzone dà il titolo e il via al loro ultimo album: "Sulla mia tomba scrivete ‘Belli i primi, e poi venduto'", giocando sul luogo comune per cui i primi album sono sempre i più belli, mentre quelli successivi peggiorano in maniera proporzionale alla notorietà nei confronti del grande pubblico dell'artista. Scherzi a parte, al Festival di Sanremo arrivano, appunto, da super esordienti, in quella che una volta era conosciuta come "quota indie", ovvero la band che tentava di avvicinare un pubblico meno mainstream. Ma ormai le barriere sono abbattute e  l'It-Pop è diventato il nuovo mainstream. I cinque Pinguini saliranno sul palco dell'Ariston con un brano intitolato "Ringo Starr", proprio come il batterista dei Beatles, fondamentale ma in secondo piano rispetto a Lennon e McCartney e metafora di quello che è e vuole essere la band.

5 canzoni per conoscere i Pinguini tattici Nucleari

I Pinguini non sono nuovi sulla scena, anzi, alle spalle ha già 4 album, milioni di visualizzazioni su Youtube (sono varie le canzoni oltre il milione di views) e streaming, nel 2019, anno dell'uscita dell'ultimo album hanno ottenuto due certificazioni oro per i singoli "Irene" e "Verdura", gli è stato dedicato un fumetto e hanno già annunciato le date del loro tour, con la data del 29 febbraio al Mediolanum Forum di Milano già sold out e quattro a marzo: il 12 a Bologna, il 14 a Montichiari e il 16 a Torino, e la chiusura con un bis sempre al Mediolanum Forum di Milano il prossimo 19 marzo. Queste sono sette canzoni per farsi un'idea di quello che sono e sono stati i PTN, compreso il loro lato reggae.

  • Fuori dall'Hype: la canzone che dà il nome all'ultimo disco e un po' un manifesto ironico, con quel riferimento al primo album pubblicato con una major.
  • Tetris: è la canzone col video più visto, non poteva non essere in questa lista.
  • Irene: è probabilmente la canzone che ha dato alla band la popolarità maggiore. È stato un piccolo caso discografico.
  • Verdura: una delle due canzoni della band certificate oro, tra le più amate dal suo pubblico.
  • Me want Marò Back: i PTN ironici con un sound reggae.

L'ultimo album "Fuori dall'Hype"

Il 5 aprile scorso hanno pubblicato l'ultimo album "Fuori dall'Hype" e proprio il concetto di hype spiegato dalla band stessa ci aiuta a conoscerli meglio: "Hype è una parola che da qualche anno è entrata nel linguaggio comune. Per un artista, generare hype significa creare ‘grande attesa per il proprio prodotto'. L'Hype non si spiega, non ha regole: capita, o non capita. Molti artisti passano la vita a inseguire la chimera dell'Hype, corrono e si dimenano per essere i prescelti. Spesso l'Hype si posa proprio su quegli altri artisti che stanno fermi, immobili, e non lo desiderano, come una farfalla. Vola dove la porta il vento, e poi se ne va di nuovo. Chi è fuori dall'Hype vive dove il vento non porta farfalle".

Il fumetto ispirato ai Pinguini Tattici Nucleari

La band può vantare anche un fumetto dedicato. L'editore BeccoGiallo, infatti, ha chiesto a 10 fumettisti (Lorenzo La Neve, Quasirosso, Ernesto Anderle, Francesco Guarnaccia, Giangioff, Fumettibrutti, Elisa 2B, Matilde Simoni, Roberto d’Agnano, Federico Gaddi e Leonardo Mazzoli) di raccopnatre in immagini la nascita di alcuni dei brani della band. Il libro, che si intitola semplicemente Pinguini Tattici Nucleari a fumetti, è stato presentato lo scorso novembre nell'ambito del Lucca Comics & Games 2019: "È un esperimento estremamente originale. Ci piaceva l’idea che i lettori potessero entrare un po’ di più nel nostro universo, capirlo più dettagliatamente. Oltre a essere bellissimi, questi fumetti regalano molti spunti sulle nostre canzoni, da dove nascono e come si sviluppano. Il risultato è fantastico".