2 CONDIVISIONI

Carlo Conti: “Suor Cristina a Sanremo? Non mi ha presentato nessun brano”

Carlo Conti, in un’intervista a “Chi”, parla di quello che sarà il suo prossimo Sanremo. Spiega che sta nella fase di ascolto e selezione dei pezzi, ammette che Suor Cristina non ha ancora presentato alcun brano e apre ai talent: “Sbagliato non tenerne conto”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
2 CONDIVISIONI
Immagine

Le indiscrezioni sul Festival di Sanremo cominciano a essere sempre più frequenti e insistenti. Oltre a quelli sul cast musicale, si inseguono anche quelle sulle donne che accompagneranno sul palco del Teatro Ariston Carlo Conti, che dovrebbero essere Ambra Angiolini e Vanessa Incontrada come rivelato, ieri, da Tv Sorrisi e Canzoni a chiudere il parco presentatori. Tra gli artisti di cui si parla, poi, ci sarebbero Rocco Hunt – vincitore lo scorso anno della categorie "Nuove proposte" con "Nu juorno buono" – ed Enrico Ruggeri ad aver proposto un pezzo per la gara, senza contare l'indiscrezione, rivelata da Al Bano, che lo vorrebbe tra gli ospiti della prima o della seconda serata assieme alla ex moglie Romina Power, a 24 anni di distanza dalla loro ultime esibizione assieme e a 31 dalla loro vittoria con "Ci sarà". Sul nome delle due donne che lo accpagneranno sul palco il conduttore, in un'intervista a Chi che uscirà domani, non smentisce e non conferma: "Bellissimi nomi ma, forse, prevedibili, logici. Lasciate che vi stupisca!"

C'è anche Suor Cristina, la vincitrice dell'ultima edizione di "The Voice" che si sarebbe dichiarata pronta a partecipare alla più importante rassegna canora della musica italiana ("Ho tante canzoni da portare a Sanremo" ha detto durante la sua intervista a "Che tempo che fa"): "La vedo come una cantante e come una suora che utilizza questo talento per una sorta di evangelizzazione – risponde Conti -: è un modo per divulgare la sua fede. Ma attenzione a non spettacolarizzare troppo. Posso anticipare che, al momento, non mi ha presentato nessun brano".

Oggi il conduttore si dichiara entusiasta di essere passato alla nuova fase della sua tabella di marcia, che prevede l'ascolto e la selezione dei brani presentati: "Ho diviso il lavoro in tre fasi: da maggio a settembre ho studiato il meccanismo e il regolamento, ora sono nella seconda fase, quella più divertente, stimolante e importante, in cui ascolto le canzoni e le devo selezionare. Sono molto soddisfatto degli artisti che si sono presentati e non ho preclusioni legate all’età o alla provenienza", spiegando che non è per nulla chiuso ai ragazzi dei talent che negli anni scorsi hanno conquistato primi posti in tutte le categorie: "Sarebbe sbagliato, ad esempio, non tenere conto dei talent: The Voice, Amici, X Factor. Non è colpa di questi ragazzi se ci hanno messo meno ad emergere, molti di loro sono artisti veri, lo stanno dimostrando e altri lo dimostreranno". Conti, infine, annuncia la sua volontà di tornare col dopofestival, ma problemi di budget non aiutano questa idea: "Non ho rinunciato, nelle riunioni continuo a buttare lì l’idea!".

2 CONDIVISIONI
Il Sanremo di Carlo Conti è "Tale e Quale"
Il Sanremo di Carlo Conti è "Tale e Quale"
Carlo Conti: "Sanremo? Vecchio stile con 16 cantanti Big e un brano ciascuno"
Carlo Conti: "Sanremo? Vecchio stile con 16 cantanti Big e un brano ciascuno"
Suor Cristina rinnova i voti: "Il mio brano non è andato bene? Non mi importa"
Suor Cristina rinnova i voti: "Il mio brano non è andato bene? Non mi importa"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views