Festival di Sanremo 2020
22 Gennaio 2020
15:42

Michele Zarrillo canta Nell’estasi o nel fango a Sanremo 2020

Michele Zarrillo è uno dei cantanti in gara a Sanremo 2020. Il brano che presenta si chiama “Nell’estasi o nel fango”, di cui ha scritto anche la musica. Il cantante romano ritorna sul palco dell’Ariston a distanza di tre anni dall’ultima apparizione al Festival, dove negli Anni Novanta si è esibito con dei brani che lo hanno portato al successo.
A cura di Ilaria Costabile
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2020

Michele Zarrillo approda a Sanremo 2020, a distanza di tre anni dall'ultima partecipazione al Festival, avvenuta nel 2017, con il brano "Nell'estasi o nel fango". Il cantante romano, tra i veterani della kermesse canora più nota della tv italiana, dopo un periodo di stallo dal punto di vista musicale torna con un nuovo singolo, il cui testo è stato scritto da Valentina Parisse, mentre si è occupato in prima persona della musica, che lo vuole in una versione meno nota al suo pubblico. Zarrillo, infatti, propone un pezzo in chiave elettropop.

Il testo di "Nell'estasi o nel fango"

Non basta una promessa
E nemmeno una risposta
Alle parole ormai non credo quasi più
Ho voglia di spezzare il mio silenzio
Ritrovare un po’ di pace
E il coraggio che non c’è
Amico ti capisco
Questo sguardo lo conosco
Anche tu sei stanco proprio come me
Sei stanco di cercare una ragione
Ed immagini un abbraccio
Che non ti ferisca più, mai più
Vorrei fosse vero
Vorrei ora è chiaro
Sto qui come vedi
Io resto ancora in piedi
Sia nell’estasi o nel fango
Non mi importa
Quanta forza servirà
Navigherò in mare aperto
In capo al mondo
Fino a quando lo vorrai anche tu
Confuso tra la gente
C’è chi prega e c’è chi mente
E chi parla anche di cose che non sa
Vicini ma a distanza
Da uno schermo in una stanza
Ma non cambia
Quanta poca umanità
Ho voglia di guardarti dritto in faccia
Dirti tutto e di parlarti come non ho fatto mai
E vivere ogni istante con chi adesso è più importante
Farmi avanti non tornare indietro più
Vorrei fosse vero
Vorrei ora è chiaro
Sto qui come vedi
Io resto ancora in piedi
Sia nell’estasi o nel fango
Non mi importa
Quanta forza servirà
Anche nel buio più profondo
Della notte io lo so non mi perderò
Il mio pensiero vaga verso nuove stelle
Arriva fino all’infinito e non si ferma da quassù
E mi ritrovo più distante e più leggero
Dove tutto è differente e la paura non c’è più
E tutto il tempo che ci resta non ci basta
…Non ci basta
Vorrei fosse vero
Ma resto ancora in piedi
Sia nell’estasi o nel fango
Non mi importa
Quanta forza servirà
Faccio un respiro più profondo
Sono pronto
A rischiare un po’ di più, un po’ di più
…Di più

Il significato della canzone di Michele Zarrillo

Un brano dal gusto pienamente sanremese, "Nell'estasi o nel fango" non parla propriamente d'amore come siamo stati abituati dalle precedenti interpretazioni di Michele Zarrillo. Il cantautore e musicista racconta delle difficoltà di parlare apertamente, di liberarsi ed esprimere i propri sentimenti. Parla di una delusione che ha ferito la sua anima, ma la necessità di reagire è più forte del conforto che può dare sostare nel dolore. "Sto qui come vedi, io resto ancora in piedi, sia nell'estasi o nel fango" questo il refrain del brano, un inno a rialzarsi, a lottare contro le difficoltà per riappropriarsi della leggerezza e della libertà, quel grido finale "Sono pronto a rischiare un po' di più" è la chiosa di un pezzo, apparentemente malinconico, che nasconde grinta e passionalità.

Michele Zarrillo a Sanremo 2020

Non è certo la prima volta che Michele Zarrillo è tra i Big del Festival di Sanremo, ma il suo nome annunciato da Amadeus è stata una sorpresa per i fan del cantante, dal momento che la sua ultima partecipazione al Festival risale a tre anni prima, con il brano "Mani nella mani", singolo dell'album Vivere e rinascere. È stato l'ultimo album inciso dal cantante romano, che negli Anni Novanta ha riscosso un grande successo con brani come "Una rosa blu" e "Cinque giorni" che ottennero un grande consenso popolare e anche in termini di vendite. Nonostante sia stato uno dei cantanti più apprezzati nel panorama musicale italiano degli ultimi decenni, Zarrillo è stato per qualche tempo poco presente sul mercato musicale, considerando che l'ultimo disco risale, appunto, a tre anni fa. Nel 2018 stato chiamato, però, da Amadeus come coach nel suo programma "Ora o mai più".

705 contenuti su questa storia
Area Sanremo 2020, annunciati gli otto vincitori: solo due parteciperanno al Festival
Area Sanremo 2020, annunciati gli otto vincitori: solo due parteciperanno al Festival
A sei mesi da Sanremo 2020 ecco quali sono canzoni e cantanti più ascoltati
A sei mesi da Sanremo 2020 ecco quali sono canzoni e cantanti più ascoltati
Chi è il maestro Enzo Campagnoli, che ha ballato con Elettra Lamborghini a Sanremo
Chi è il maestro Enzo Campagnoli, che ha ballato con Elettra Lamborghini a Sanremo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni