Britney Spears contro la tutela legale
3 Aprile 2021
10:55

Britney Spears dopo aver pianto per il doc su di lei: “Sono io a scrivere i miei post sui social”

Britney Spears nega che a scrivere i post sulle sue pagine social sia qualcun altro e non lei. Lo dice in una nota inviata a TMZ, che qualche giorno prima aveva sentito il suo ex makeup artist Billy Brasfield che aveva dichiarato che non fosse lei a postare direttamente. La cantante ha detto di non avergli mai parlato.
A cura di Redazione Music
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Britney Spears contro la tutela legale

Britney Spears nega che a scrivere i post sulle sue pagine social sia qualcun altro e non lei. Lo dice in una nota inviata a TMZ, che qualche giorno prima aveva sentito il suo ex makeup artist Billy Brasfield che aveva dichiarato che non fosse lei a postare direttamente. L'uomo, infatti, come riporta il sito americano, dichiarò che fu la stessa cantante a dirgli che non era lei a postare direttamente e che non aveva alcun controllo su quello che usciva sui social. Una dichiarazione forte, contando anche qual è la situazione di Spears.

Cosa ha scritto Britney Spears

Brasfield, che ha lavorato con lei qualche anno fa, disse di essersi scambiato qualche messaggio con lei riguardo ad alcuni post e la risposta della cantante fu proprio che non aveva voce in capitolo. Ma è stata la stessa cantante a smentire questa versione spiegando a TMZ di non aver mai parlato con lui: "Non, non ho parlato con lui, sono io a scrivere i miei post. Non so con chi abbia parlato, ma non ho parlato con Billy".

Il dolore per Framing Britney Spears

Qualche giorno fa la cantante aveva interrotto il suo silenzio sul documentario "Framing Britney Spears" in cui pur senza il suo intervento si analizzava il modo in cui era stata trattata dai media, da Justin Timberlake e dal padre, con cui è in atto una battaglia riguardo la tutela legale, con la cantante che da tempo chiede che questa sia affidata a qualcun altro. Britney Spears ha detto di aver guardato un pezzo del documentario, non averlo visto per intero, e di aver pianto per due settimane, e di essersi sentita poco a suo agio per le luci che erano state accese su di lei.

Il post in cui si dice in imbarazzo per i media

In un lungo post in cui svelava, appunto di averlo guardato, la cantante ha scritto: "Per la mia sanità mentale ho bisogno di ballare su Steven Tyler ogni notte della mia vita, per sentirmi selvaggia, umana e viva !!! Sono stata esposta per tutta la vita esibendomi di fronte a persone !!! Ci vuole molta forza per FIDARSI dell'universo, con la tua reale vulnerabilità, perché sono sempre stata giudicata … insultata … e imbarazzata dai media … e lo sono ancora oggi". Alcuni fan hanno pensato che quel post non fosse stato scritto da lei, inseguendo anche la sua social manager. Ma Britney Spears ha voluto togliere qualsiasi dubbio.

17 contenuti su questa storia
Britney Spears: "Voglio che mio padre venga incriminato per abusi e crudeltà"
Britney Spears: "Voglio che mio padre venga incriminato per abusi e crudeltà"
"Ridate indietro la vita a questa donna", Madonna difende Britney Spears e chiede stop alla tutela
"Ridate indietro la vita a questa donna", Madonna difende Britney Spears e chiede stop alla tutela
Il manager di Britney Spears si dimette: "Lei vuole ritirarsi definitivamente"
Il manager di Britney Spears si dimette: "Lei vuole ritirarsi definitivamente"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni