Sono passati due mesi dalla vittoria di Mahmood al Festival di Sanremo e la sua "Soldi" è ancora la canzone più trasmessa dalle radio italiane, come si legge nella nuova classifica EarOne. La canzone del cantante milanese, infatti, torna in testa a questa speciale classifica dopo che la settimana scorsa aveva ceduto per poco la testa a "La luna e la gatta", la nuova canzone di Takagi & Ketra cantata da Jovanotti, Tommaso Paradiso e Calcutta che questa settimana scende in seconda posizione per un podio tutto italiano completato da "Certe donne brillano", l'ultimo singolo di Ligabue, tratto dal suo ultimo album "Start", che nelle scorse settimane aveva occupato proprio la testa di questa classifica.

I numeri del singolo di Mahmood

Due mesi tra i primi posti della top 10 per quella che è diventato un vero e proprio tormentone di queste settimane, con un effetto dirompente nelle varie classifiche. Solo questa settimana ha perso la testa della classifica dei Singoli Fimi, dietro solo a "Con calma" di Daddy Yankee feat Snow e a "Calma" di Pedro Capò e Farruko, mentre su Spotify ha ormai raggiunto i 38 milioni di stream, mentre sono 63 milioni le visualizzazioni del video girato da Attilio Cusani (a cui si aggiungono quelle dell'esibizione sanremese). Insomma, la canzone di Mahmood gode ancora di una buona spinta, anche in vista della partecipazione del cantante al prossimo Eurovision Song Contest dove la canzone non cambierà, come rivelò lo stesso Mahmood a Fanpage.it, spiegando che non ci saranno aggiunte in inglese.

Il significato di Soldi

"Soldi" fa parte del primo album del cantante, "Gioventù bruciata", che è la prosecuzione dell'Ep omonimo, uscito lo scorso settembre e che adesso ha avuto la visibilità meritata. Il brano, ormai è noto, parla di soldi ma in maniera incidentali, dal momento che è una canzone sul padre e sulle relazioni familiari, come lo stesso cantante spiegò a Fanpage.it durante il festival: "Il pezzo si chiama ‘Soldi', non parla di soldi a livello materiale ma di come possono cambiare i rapporti all'interno di una famiglia. È un pezzo racconta una storia di una famiglia non tradizionale, tutto qua".