Tom Walker
in foto: Tom Walker

Tom Walker è andato via dall'Italia, dopo i tre concerti che lo hanno visto protagonista nel nostro Paese e a fronte dell'affetto del pubblico questo viaggio è stato anche amaro. Qualche giorno fa, infatti, il cantante che ha duettato assieme a Marco Mengoni in "Hola (I Say)", singolo estratto dall'ultimo album del cantante, "Atlantico", esibendosi anche all'ultimo Festival di Sanremo, aveva denunciato il furto di due chitarre, avvenuto prima della sua esibizione a Verona. Walker aveva chiesto l'aiuto del pubblico italiano, invitando chiunque volesse a condividere il post nella speranza che fossero ritrovate, anche perché erano due strumenti acquistati da poco tempo: "Per piacere, aiutatemi. Oggi a Verona due delle mie chitarre sono state rubate dal nostro van: una Gibson Hummingbird e una Ibanez Hollow Body – aveva scritto -. Se vivete in Italia, soprattutto a Verona, per favore condividete questo post, sono distrutto, le ho acquistate pochissimo tempo fa".

Il lato positivo del furto

Il cantante ha voluto aggiornare il pubblico sul furto, spiegando che per adesso non è ancora stato trovato nulla: "Solo un piccolo aggiornamento: le chitarre non sono state trovate, penso che ormai siano perse per sempre e questa cosa è molto triste. Il lato positivo è che non è morto nessuno e che le chitarre possono essere sostituite. Spero che quel piccolo coglione di ladro sarà servito dal Karma a un certo punto. Grazie per avermi aiutato".

La bellezza dell'Italia

Nonostante la disavventura dell'autore di "Leave A Light On" (doppio disco di platino in Italia) che a marzo ha pubblicato il suo album di debutto "What A Time To Be Alive", Walker ha comunque avuto parole molto belle per l'Italia e per i posti visitati: "Ho passato gli ultimi tre giorni viaggiando per l'Italia: ho suonato a Verona, a Rimini e ho chiuso con un viaggio a Meravno, che posto! Che piacere è stato, Italia. È un privilegio suonare in luoghi del genere che mi fanno capire sempre più quanto la Brexit sia fastidiosa".