L’artista ed ex giudice di X Factor Tom Jones è stato costretto ad annullare due concerti in poche ore a causa di un’infezione batterica che l’ha costretto a un ricovero in ospedale. Il cantante di Sex Bomb ha annunciato via Twitter di dover rimandare lo show previsto per questa sera all’ippodromo di Chester a causa delle sue condizioni di salute: “Non potrò esibirsi questa sera all’ippodromo di Chester, ma la buona notizia è che lo show è stato rimandato al 12 agosto. Vi ringrazio per il supporto e la comprensione”.

La nota del suo staff

Lo staff di Tom Jones ha specificato in una nota pubblicata su Twitter le motivazioni del forfait obbligato dell’artista: “È estremamente dispiaciuto di non essere in grado di esibirsi stasera e si scusa sinceramente per gli inconvenienti causati al pubblico e a tutti coloro che sono coinvolti nell'evento a vario titolo”. È stato inoltre specificato che i biglietti già acquistati per l’evento che si sarebbe dovuto tenere questa sera saranno completamente rimborsati. Il tweet è stato pubblicato alle ore 17.

Già annullato il concerto allo Stansted Park

Poche ore prima Tom Jones era già stato costretto ad annullare un altro concerto, quello previsto per il 18 luglio allo Stansted Park. Era stato sempre il suo entourage a comunicare la notizia ai fan. Anche in questo caso era stata una nota pubblicata su Twitter a chiarire l’accaduto: “È con profondo dispiacere che siamo costretti ad annullare la performance di Tom Jones allo Stansted Park questa sera. Sfortunatamente, Sir Tom non sta bene e gli è stato consigliato dai medici di non esibirsi. Tutti coloro che avevano acquistato un biglietto riceveranno un rimborso completo. Ci scusiamo per gli eventuali disagi ma vogliamo il bene di Tom”. Nel settembre scorso, Jones era già stato costretto a cancellare il suo tour negli Stati Uniti a soli 5 giorni dalla fine. Anche in quel caso i motivi erano stati medici: era stato ricoverato e operato per un problema all’anca e dimesso dopo l’inserimento di una protesi.