Da oggi "Ciclone", la canzone di Takagi e Ketra che si candida a tormentone dell'estate 2020, ha anche un video. Un video che, ovviamente, non poteva non strizzare l'occhio al film omonimo di Leonardo Pieraccioni, che vedeva come protagonista Natalia Estrada e Lorena Forteza. E proprio dal ballo delle protagoniste del video, viene mutuato il set della clip girata dagli Younuts!, il duo di registi che è dietro a molto del pop e del rap italiano di questi ultimi anni e che sono i registi di "Sotto il sole di Riccione".

Elodie e Lorella Boccia protagoniste

Questa volta le protagoniste sono Elodie, che è anche una delle voci del brano, assieme a Mariah, stella nascente della musica latina (ma ci sono anche i Gipsy King), che sale sul tavolo assieme a Lorella Boccia, ballerina che ha partecipato ad Amici di Maria De Filippi, ritagliandosi, in questi ultimi anni, anche uno spazio in televisione. ma i riferimenti al Ciclone sono vari, e così Francesco Mandelli interpreta il ruolo che fu di Massimo Ceccherini, il Libero che cercava dio sintonizzare la tv, su cui balla Mariah. C'è Sergio Forconi che interpreta lo stesso ruolo di allora, ovvero Osvaldo, il padre del protagonista, poi c'è l'attrice Valentina Ottaviani che interpreta Selvaggia, mentre alla fine a schiantarsi col motorino ci pensano proprio Takagi e Ketra.

Una canzone che porta energia positiva

E proprio loro spiegano che "è arrivato quel momento dell’anno in cui c’è voglia di un po’ di leggerezza e di ballare per celebrare la vita. Quest’anno ancora più degli altri", spiegano i due, che parlano del brano e della sua nascita, dicendo che "‘Ciclone' è una canzone – commentano Takagi & Ketra – nata per cercare di portare una bella dose di energia positiva". La canzone è stata scritta insieme a Davide Petrella, Federica Abbate e Miki La Sensa: "Per il video ci siamo ispirati al film cult che ci sembrava perfetto per rappresentare la canzone: un mix di atmosfere anni ‘90, di tradizione italiana e spagnola, con i temi del flamenco, dell’amore, del ballo e con una gustosissima sorpresa finale per cui ringraziamo molto Leonardo Pieraccioni!".