Sono state rivelate le cause della morte della rapper e modella Chynna Rogers. La cantante è morta a causa di un'overdose all'età di 25 anni. La NBC News ha rivelato che la causa sarebbe stata un'overdose accidentale di droghe, citando il Dipartimento di Salute pubblica di Philadelphia, dove la ragazza ha perso la vita. All'inizio, infatti, era stata data solo la notizia della morte, confermata dal manager e dalla famiglia della rapper scoperta dal colLettivo Asap Mob a cui si era avvicinata da ragazza. La famiglia della ragazza aveva rilasciato una breve nota in cui scriveva: "Chynna era profondamente amata e mancherà moltissimo".

I problemi di dipendenza della cantante

Come aveva dichiarato negli anni scorsi, la cantante aveva avuto problemi di dipendenza da farmaci, oppiacei in particolare, come aveva anche spiegato in alcune interviste. Quando rilasciò un'intervista a Pitchfork, nel 2018, in un periodo di sobrietà, parlò proprio della dipendenza: "Ero arrivata al punto di dover fare qualcosa solo per poter essere in grado di salire sul palco e fare il mio lavoro. E questa cosa non mi piace". Durante quel periodo scrisse l'Ep "Ninety", "gran parte scritto nei momenti più bui della mia dipendenza" come ammise.

La carriera di Chynna Rogers

Erano stati tantissimi gli artisti a condividere sui propri social un pensiero per la ragazza, da Vince Staples a Kehlani passando per Saba, Tierra Whack, A$AP Mob. La cantante aveva cominciato come modella, poi un giorno si era proposta, via social, ad A$AP Yams per poter lavorare con loro come stagista e twittandogli delle foto che lei stessa aveva girato a un loro concerto, dando il la alla loro conoscenza. I due, poi, sono diventati amici e il rapper l'ha accompagnata verso la carriera musicale. I primi successi sono stati "Selfie" e Glen Coco", mentre gli ultimi lavori pubblicati sono stati  l'Ep "Music 2 Die 2" nel 2017, mentre la sua ultima pubblicazione l'Ep "in case i die first" ("In caso muoia prima").