La rapper e modella Chynna Rogers è morta all'età di 25 anni, come confermato dal suo manager a Stereogum: "Purtroppo posso confermare che Chynna è morta" ha scritto il manager John Miller via email aggiungendo che la sua famiglia ha detto che "Chynna era profondamente amata e mancherà a tutti" mentre il suo management, la True Panther, ha inviato una nota in cui si legge: "Riposa in pace Chynna". Abbiamo i cuore spezzato e il nostro affetto va a tutti quelli che ha lasciato. Arrivederci angelo".

Gli esordi della cantante e l'incontro con A$AP Yams

Per adesso nessuno ha ancora reso note quali sono le cause della morte della ragazza che aveva cominciato a 14 anni la carriera di modella, prima di diventare amica di A$AP Yams, tra i fondatori del collettivo A$AP Mob. La modella lo contattò via Twitter per chiedergli se potesse fargli da stagista, ma divennero amici e fu quello il momento in cui Chynna Rogers cominciò la sua carriera musicale: "Gli twittai delle foto che avevo fatto a un loro concerto" aveva spiegato a Billboard, parlando della sua voglia di lavorare con loro.

La carriera musica di Chynna Rogers

I primi successi arrivarono nel 2013 quando ottenne buoni numeri con il singolo "Selfie" seguito, l'anno dopo, da "Glen Coco" e "I’m Not Here" fino alla pubblicazione del primo EP "This Isn’t Happening" nel luglio del 2015. La cantante aveva problemi di dipendenza. di cui parlò anche nel mixtape "Ninety" ("Gran parte scritto nei momenti più bui della mia dipendenza") e in un'intervista del 2018 quando disse che si sentiva pazza, non riusciva a stare ferma un attimo, ma non voleva uscire per non rendere glamour quella sua dipendenza: "Vedevo lati di me stessa che altri non avrebbero mai visto". Nel 2017 pubblicò l'Ep "Music 2 Die 2" mentre la sua ultima pubblicazione l'Ep "in case i die first" ("In caso muoia prima").