"Invisibili" è uno degli ultimi brani scritti dall'ex batterista dei Pooh Stefano D'Orazio, in collaborazione con Roby Facchinetti, prima della morte avvenuta nelle scorse settimane. Il singolo, uscito lo scorso 25 settembre nell'ultimo album di Facchinetti "Inseguendo la mia musica", dal 1° dicembre sarà in rotazione radiofonica. Il brano racconta con sensibilità tutte le sfaccettature dell'anzianità, dell'incomprensione, della solitudine.

Uno degli ultimi brani scritti da Stefano D'Orazio

"Inseguendo la mia musica" è l'ultimo progetto discografico di Roby Facchinetti, il frontman dei Pooh che è ritornato a comporre musica durante il periodo di lockdown, pubblicando il disco lo scorso 25 settembre. All'interno si trova il secondo singolo estratto dall'album, "Invisibili", scritto in collaborazione con l'ex batterista dei Pooh Stefano D'Orazio, scomparso nelle scorse settimane a causa del Covid-19. Il brano segue l'uscita di "Rinascerò, rinascerai", pubblicato lo scorso 8 aprile e "Fammi volare" dello scorso 10 settembre. "Invisibili" è uno degli ultimi brani scritti da Stefano D'Orazio e racconta con sensibilità il mondo degli anziani, un universo bistrattato della società, a cui i due membri dei Pooh hanno cercato di ridare tono attraverso la descrizione di piccoli attimi di serenità. Il brano si concentra attorno al racconto della vita di un marito e di una moglie, attaccati dalla solitudine e dalla moltitudine di problemi del mondo esterno, e riescono a sopravvivere solo attraverso l'amore che li sostiene: "Nessuno sa di voi, vivete piano per non sbagliare/appesi ai vostri respiri, ma il battito di un cuore non ha età".

La semplicità dell'amore

Il video del singolo, realizzato da Gaetano Morbioli, vede protagonista proprio il cantante Roby Facchinetti, in una insolita veste: il cantante bergamasco veste i panni di un artista di strada, insieme al chitarrista Michele Quaini, nello scenario di un parco. Facchinetti e Quaini diventano spettatori dello spettacolo della vita, dei gesti di affetto e dolcezza che gli anziani ancora si scambiano. L'esaltazione dell'amore, vissuto con semplicità, diventa il simbolo attraverso cui si snodano e si intrecciano il singolo e il video di "Invisibili".