211 CONDIVISIONI
Sanremo 2018
2 Febbraio 2018
14:03

Sanremo 2018, Max Gazzè canta “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”

Il brano con il quale Max Gazzè parteciperà alla 68esima edizione del Festival di Sanremo, il quinto della sua carriera, racconta della favola d’amore, legata alla famosa spiaggia di Vieste, tra il pescatore Pizzomunno e la giovane Cristalda. “Me l’hanno raccontata e me ne sono innamorato”.
A cura di Redazione Music
211 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Sanremo 2018

È un Max Gazzè inedito quello che salirà sul palco del teatro Ariston nel corso della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Il cantautore romano sarà in gara con il brano "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno", scritta a sei mani con F. Gazzè e F. De Benedettis, che ha suscitato grande euforia in Puglia, ed in particolare nei territori del Gargano. La canzone, infatti, riprende la favola legata alla famosa spiaggia di Vieste che si caratterizza per il monolite bianco che si eleva ad una sua estremità. Quel monolite, secondo la leggenda, è Pizzomunno, il ragazzo trasformato in pietra dalle sirene gelose dell'amore per la sua amata Cristalda. Nel corso della serata della kermesse dedicata ai duetti, l'artista si esibirà con Rita Marcotulli e Roberto Gatto. Il singolo farà parte del nuovo album di Gazzè, intitolato "Alchemaya", in uscita il prossimo 9 febbraio.

Max Gazzè a Sanremo: la cronistoria

Erano cinque anni che Max Gazzè non tornava a Sanremo in qualità di concorrente del Festival. L'ultima volta è stata proprio nel 2013, quando si è presentato con "Sotto casa", arrivato in settima posizione. Ma il debutto si ebbe nel 1999 quando, nella categoria Nuove Proposte, si esibì con "Una musica può fare", diventata poi una delle sue hit più conosciute. Ancora, nel 2000 partecipò con "Il timido ubriaco" e nel 2008 con "Il solito sesso".

Il significato de "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno"

La canzone che Max Gazzè presenterà al Festival di Sanremo 2018 racconta, come dice lo stesso titolo, la favola d'amore del giovane pescatore Pizzomunno e della bella Cristalda, intimamente legata alla famosa spiaggia di Vieste dove si erge una gigantesca roccia bianca. Il monolite sarebbe proprio il ragazzo trasformato in quello stato dalle sirene accecate dalla gelosia per il suo amore nei confronti di Cristalda. "Me l’hanno raccontata e me ne sono innamorato. Chissà quante altre ce ne sono", ha dichiarato il cantautore romano in una intervista.

$player, 'title' => $atts['title'], 'lyric' => $song, )) ?>
211 CONDIVISIONI
317 contenuti su questa storia
Duccio Forzano, regista del 'Festival di Sanremo 2018':
Duccio Forzano, regista del 'Festival di Sanremo 2018': "Claudio Baglioni mi ha salvato la vita"
Fiorello:
Fiorello: "Mia moglie Susanna è l'angelo che mi ha portato a Sanremo 2018"
Favino sul monologo di Sanremo:
Favino sul monologo di Sanremo: "Testo sull'estraneità in generale. La mia politica è capire le emozioni"
3.700 di askanews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni