0 CONDIVISIONI

Sanremo 2010: una kermesse attuale e multietnica

Saranno ammessi al 60esimo Festival della Canzone Italiana anche interpreti e autori stranieri. Altre importanti novità riguardano i giovani.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Paola Ciaramella
0 CONDIVISIONI

Sanremo 2010 sarà nel segno dell’attualità, sfruttando appieno il significato universale della musica. Questo il senso del provvedimento, preso dal direttore artistico Gianmarco Mazzi, che consente la partecipazione alla kermesse di cantanti e autori stranieri, purché i brani siano in lingua italiana. L’annuncio di Mazzi arriva dopo qualche giorno dalla decisione, che ha già suscitato approvazioni e polemiche, di aprire le porte anche a canzoni in dialetto.

Il Festival della Canzone Italiana è ormai giunto alla 60esima edizione e ha bisogno di adeguarsi ai tempi, per non rischiare di passare inosservato. Largo allora a una serie di novità, a cominciare dalla serata del giovedì, dedicata alle “leggende” del Festival: gli ospiti italiani e stranieri si cimenteranno in interpretazioni inedite di brani che hanno fatto la storia del Teatro Ariston – un’idea che è piaciuta anche alla conduttrice Antonella Clerici.

Il cambiamento più interessante riguarda però “Sanremo Nuova Generazione”, il nuovo nome scelto per la categoria delle nuove leve. Gli aspiranti possono inviare il proprio pezzo – su cd e dvd con relativo video – entro il 15 dicembre. Già dal 3 però, il brano sarà messo in rete e i candidati avranno anche la possibilità di promuoverlo in radio, ma non in televisione. Pubblico ed esperti del settore potranno esprimere commenti e pareri.

Dal 18 gennaio, inoltre, le canzoni selezionate saranno disponibili in streaming, sul sito Internet di Sanremo, e potranno anche essere messe in vendita. Il pubblico, insomma, potrà familiarizzare in anticipo con i giovani concorrenti e le loro creazioni.

Un Festival che si preannuncia allora ricco di sorprese, favorendo le culture locali del Bel Paese – e i dialetti che hanno dato vita all’italiano –, ma aprendosi anche alla nuova realtà multietnica con la quale ci confrontiamo ogni giorno e al mondo di Internet, prediletto dalle nuove generazioni.

sanremo

Paola Ciaramella

0 CONDIVISIONI
Valerio Scanu a Sanremo 2010 con una canzone di Pierdavide Carone
Valerio Scanu a Sanremo 2010 con una canzone di Pierdavide Carone
Quella di Geolier non è la prima canzone tutta in napoletano a Sanremo: l'ultima volta nel 2010
Quella di Geolier non è la prima canzone tutta in napoletano a Sanremo: l'ultima volta nel 2010
I Tokio Hotel ospiti di Sanremo 2010
I Tokio Hotel ospiti di Sanremo 2010
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni