13 Giugno 2015
14:14

Rock in Roma 2015: pronti al via con l’indie rock degli Alt-J e il metal degli Slipknot

Partirà domenica 14 il Rock in Roma. A dare il la alla rassegna musicale capitolina saranno prima gli Alt-J che porteranno il loro indie rock all’Ippodromo delle Capannelle, seguiti, poi, dal metal degli Slipknot.

Parte ufficialmente domani la stagione del Rock in Roma la rassegna romana che da anni porta nella Capitale alcuni dei nomi più importanti del rock italiano e internazionale. Un cast imponente spalmato su poco meno di due mesi che vede l'Ippodromo delle Capannelle come luogo simbolo di questa manifestazione. Terreno, sudore e rock&roll, come nelle migliori occasioni per quella che è ormai uno degli appuntamenti fissi per la musica che conta in Italia. Un programma che negli ultimi anni ha portato artisti che spziano da Bruce Springsteen ai Blur, passando per Radiohead, Neil Young, Green Day, The Cure, Jamiroquai oltre ai nomi italiani.

Quest'anno il la alla rassegna lo daranno gli Alt-J, band inglese che si muove sul filo dell'underground e quello del mainstream. Un limite che è migliorato quando, nel 2012, hanno vinto l'ambito Mercury Prize, ovvero il premio inglese assegnato al miglior album dell'anno, che la band vinse con quello d'esordio ‘An Awesome Wave'. Nel settembre scorso gli inglesi sono tornati con ‘This Is All Yours', nominato ai Grammy come Best Alternative Music Album, che porteranno proprio nella Capitale per inaugurare la stagione delle Capannelle.

A seguire, martedì 16 giugno, invece, una band americana che porterà il pubblico in tutt'altro mondo. Dall'indie rock degli Alt-J, infatti, ci si tufferà direttamente nell'heavy metal con una delle band più iconografiche di questi ultimi anni, gli Slipknot. Noti dai più per le maschere con cui salgono solitamente sul palco, la band ha segnato un momento importante per il genere, raccogliendo tantissimi consensi fin dall'esordio omonimo del 1999, e fu con ‘Iowa' che divennero un vero e proprio fenomeno mondiale. Il loro ultimo album è ‘.5: The Gray Chapter', primo senza il bassista Paul Gray (morto nel 2010 a causa di un'overdose), e il batterista Joey Jordison.

Attesissimi nelle prossime settimane, tra gli altri, i concerti dei Mumford and Sons, i Chemical Brothers, Robbie Williams, Stromae, Noel Gallagher, Interpol oltre agli italiani Fedez, J-AX, il Trio formato da Niccolò fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè (che qua chiuderanno i loro live) e Caparezza (il programma completo).

Rock in Roma 2015: il programma completo
Rock in Roma 2015: il programma completo
Arrivano i Muse: al Rock in Roma uno dei concerti più attesi dell'anno
Arrivano i Muse: al Rock in Roma uno dei concerti più attesi dell'anno
Rock in Roma 2015, gli organizzatori: "Andiamo verso un record di presenze: 220 mila"
Rock in Roma 2015, gli organizzatori: "Andiamo verso un record di presenze: 220 mila"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni