142 CONDIVISIONI
4 Marzo 2016
12:47

Renato Zero presenta ‘Chiedi’: ‘Ho affrontato la diffidenza col sorriso, oggi è difficile’

‘Chiedi’ è il nuovo singolo di Renato Zero tratto dal prossimo album ‘ALT’. In questa nuova canzone il cantante affronta i problemi e le ipocrisie del mondo di oggi: ‘Ho affrontato muri di diffidenza con paillettes e sorrisi. Ma nascere qui. Adesso. È davvero tutto un altro film’.
142 CONDIVISIONI

Renato Zero torna con il singolo ‘Chiedi‘ cantando l'impegno sociale dopo un album più intimo e dedicato all'amore. Il cantante romano è uno degli artisti più noti e amati del Paese, precursore di fanbase personali (i ‘sorcini‘ sono nati decenni prima dei vari belieber' e ‘directioner') e autore di canzoni che sono parte integrante del nostro tessuto musicale con alle spalle 28 album in studio, 3 raccolte per un totale di 45 milioni di dischi venduti. Un personaggio da sempre provocatore ma in maniera positiva, innovatore e coraggioso, in grado di volersi mollare la sicurezza delle major per riprendere pienamente nelle proprie mani la carriera artistica e, così, rischiando un po'.

Il significato di ‘Chiedi' di Renato Zero

Dopo un video trailer e una pre order su iTunes del suo nuovo singolo, Renato Zero ha presentato il suo nuovo singolo ‘Chiedi' di cui ha scritto il testo e le musiche assieme a Maurizio Fabrizio, tratto dal prossimo album ‘ALT‘ che uscirà l'8 aprile e che lo stesso cantante ha spiegato così. ‘Chiedi' è una canzone contro le storture del mondo moderno, quello che affrontiamo ogni giorno, un mondo in cui dovremmo spegnere la tv, in cui si chiedono ‘regole e strumenti, dieci comandamenti, ma i sindacati no!', in cui ‘ti linciano se non acquisti e se tu non li voterai' e per sopravvivere ‘appellati alla volontà lascia lavorare il tuo cuore'.

La spiegazione di Renato Zero su Facebook

Il cantante ha anche voluto chiarire su Facebook il significato:

Ritorno con altri scorci di vita. Le mie speranze consolidate. Dubbi ostinati, con i quali ormai convivo allegramente. Storie di gente con cui condivido il marciapiede, che con me si sbottona sempre molto volentieri. Questo brano è una sorta di carta dei diritti. Gli uomini, quando si parlano, diventano più forti e temibili. Saldano le loro convinzioni, riuscendo laddove il singolo fallisce. Sono stato fortunato nel nascere con incosciente determinazione. Ed aver affrontato muri di diffidenza con paillettes e sorrisi. Ma nascere qui. Adesso. È davvero tutto un altro film. Sono vent’anni fumosi e privi di esempi seri e rassicuranti. Eppure quel Renato laggiù giura che ce la si può ancora fare…

Renato Zero a Sanremo 2016

Zero è stato uno dei protagonisti dello scorso Festival di Sanremo, ospite speciale della quarta serata. Un'ospitata in cui ha presentato i suoi maggiori successi e che ha fatto discutere per un discorso sugli alieni. Alieni che sono presenti anche in ‘Chiedi' (‘fatti rispettare tu, tieni spenta la tv che gli alieni vengono da là) e che sono stati uno dei protagonisti del discorso tenuto sul palco dell'Ariston, quando il cantante ha detto: ‘Ringrazio spesso la diffidenza di molti di voi, in tanti pensavano che gli alieni venissero da fuori e invece sono in mezzo a noi e io li rappresento modestamente tutti'. Una frase che qualcuno ha inteso come un riferimento all'omosessualità.

142 CONDIVISIONI
Renato Zero sconvolge Sanremo 2016: "Gli 'alieni' sono tra noi e io li rappresento tutti"
Renato Zero sconvolge Sanremo 2016: "Gli 'alieni' sono tra noi e io li rappresento tutti"
Renato Zero al Festival di Sanremo 2016
Renato Zero al Festival di Sanremo 2016
28.912 di Spettacolo Fanpage
Bonaccorti a Renato Zero: "Scriviamo una canzone, sarà il figlio che non abbiamo avuto"
Bonaccorti a Renato Zero: "Scriviamo una canzone, sarà il figlio che non abbiamo avuto"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni