In attesa che si cancellino man mano tutti i prossimi eventi, è ancora possibile acquistarne i biglietti. Insomma, volendo si possono comprare ticket per eventi che sappiamo già che saranno cancellati a breve a causa del Covid-19. Se il Presidente Francese Macron ha parlato della possibilità – nel caso in cui i numeri di contagi e decessi diminuiscano – di riaprire ai grandi eventi fin da metà luglio, in Italia ancora non c'è nulla di certo o alcuna previsione. Difficilmente la stagione estiva si potrà tenere regolarmente e in tanti hanno spostato di un anno i propri tour. Qualcuno, più ottimista, spera di poter tenere quelli autunnali, nei palazzetti.

Biglietti ancora acquistabili

Al momento, però, non si sa in che modo si potrebbero tenersi eventi che vedrebbero partecipare – in teoria – centinaia o migliaia di persone. Anzi, al momento non si sa neanche come potrebbero assemblarsi decine di persone. È quello che aveva tentato di spiegare, in poco tempo, Tiziano Ferro, il cui tour è ufficialmente ancora in piedi, ma che probabilmente sarà tra i prossimi a saltare ufficialmente. Eppure in questo momento c'è chi ancora potrebbe acquistare biglietti, nonostante negli Usa esperti sanitari parlano dell'autunno 2021 per riaprire ai grandi eventi.

Le difficoltà per chi acquista biglietti

Senza una data anche approssimativa, quindi, è impossibile bloccare la vendita dei biglietti, con tutto quello che ne consegue. Sono tanti, infatti, anche le difficoltà che si troverebbe ad affrontare chi li acquista. TicketOne, ad esempio, uno dei maggiori attori in gioco su questo versante, si è scusato con i propri clienti nel caso di ritardi di comunicazioni e rimborsi. Anche loro, infatti, si sono trovati ad affrontare una situazione estrema, con continui cambi di programma e comunicazioni.

TicketOne chiede ai Clienti di avere pazienza

"Abituati a prenderci cura di migliaia di eventi quotidianamente, non ci saremmo mai aspettati di dover gestire contemporaneamente migliaia di date sospese, posticipate o annullate, con l’oggettivo disagio di doverlo fare da remoto – si legge sul sito del rivenditore nella sezione dedicata ad annulli e posticipi -. Per questo motivo stiamo riorganizzando tutto il nostro lavoro, cambiando le priorità, i processi e le procedure (…). Pertanto, chiediamo a tutti i nostri Clienti, fan, amanti della musica, del teatro, della cultura, dello sport, del cinema e degli eventi in generale di avere pazienza. Abbiamo qualche inevitabile ritardo nel fornire le risposte, nel reperire le informazioni, ma gli organizzatori stanno facendo un grande sforzo per ri-pianificare concerti e spettacoli che mai vorrebbero cancellare".

Stop ai rimborsi in attesa dei voucher

A questa comunicazione si aggiunge anche quella dedicata al Covid-19 in cui si parla dello stop ai rimborsi, per il momento, in attesa di avere maggiori chiarimenti governativi riguardo alla questione voucher, approvata nell'ultimo Decreto: "In virtù delle nuove disposizioni contenute nel Decreto-legge n.18 del 17/03/2020 – inerenti agli eventi annullati a causa dell’emergenza in corso di cui all’art. 88 dello stesso decreto – i processi inerenti al rimborso dei biglietti vengono momentaneamente sospesi per la maggioranza degli eventi annullati, in attesa di ricevere i necessari chiarimenti legislativi.