1.488 CONDIVISIONI
6 Gennaio 2015
13:29

Pino Daniele, il ricordo di Jovanotti: “Con lui parlavo il napoletano anch’io”

A poche ore dalla scomparsa di Pino Daniele, Lorenzo Cherubini affida a Facebook il suo ricordo dell’amico artista. “Con lui mi succedeva un fenomeno strano” dice commosso “mi veniva l’accento napoletano”.
A cura di Stefania Rocco
1.488 CONDIVISIONI

Il mondo della musica italiana è in lutto per la morte di Pino Daniele, lo scugnizzo della canzone deceduto ieri a causa del suo cuore capriccioso. “La sua vita era appesa a un filo” dice il suo cardiologo oggi eppure nessuno aveva ipotizzato che Pino se ne sarebbe andato così presto, a soli 59 anni. Sono tantissimi gli artisti che hanno voluto affidare il loro personale ricordo di Pino ai social network e dopo il triste messaggio lasciato dalla figlia Sara su Instagram, tocca a un altro grande amico col quale Daniele aveva lavorato spesso, un altro giovanissimo genio della musica, Lorenzo Cherubini in arte “Jovanotti”. A 2 ore dalla notizia della sua morte, quando lo shock lascia il posto alla tristezza, Lorenzo ha pubblicato un lungo messaggio su Facebook, un messaggio dedicato al ‘guaglione’ napoletano che firmò alcune tra le più belle poesie che il mondo della musica partenopeo conserva oggi.

È stato Ramazzotti ad avvisarlo della morte di Pino

Lorenzo racconta del “fenomeno inspiegabile” che gli accadeva al cospetto di Pino, quel suo napoletanizzarsi per l’occasione tanto che la termine di una giornata trascorsa insieme, gli capitava di ripetere espressioni come “guagliò” che è anche il nome affettuoso con il quale il suo pubblico ricorda Daniele. Quel rapporto cameratesco che si era creato tra loro sempre offuscato dal timore riverenziale di Lorenzo nei suoi confronti, quel non poter credere al fatto di potersi esibire accanto all’uomo che anni prima era stato il suo idolo. Lorenzo ha appreso la notizia della morte dell’amico idolo attraverso Eros Ramazzotti (Ramazza per gli amici). Eros gli ha inviato un sms, diceva: “È morto Pino fratè, sono sconvolto”. Eros era l’altra parte del loro sodalizio professionale, un’amicizia a tre durata per anni. E proprio come lui, anche Jovanotti è sconvolto. Con Pino è andata via una parte fondamentale dei ricordi legati alla sua carriera. E pensare che solo pochi giorni prima, Lorenzo si era ripromesso di chiamarlo per chiedergli di vedersi visto che non accadeva da tempo. Il cuore di quel grande artista ha deciso per loro, impedendogli di rivedersi ancora una volta, l’ultima. Restano i ricordi indimenticabili degli anni trascorsi insieme sul palco e sono quelli gli elementi ai quali Jovanotti si è aggrappato per condividere con il suo pubblico il Pino privato, quel gigante che aveva contribuito a insegnargli il valore della musica.

1.488 CONDIVISIONI
Pino Daniele: modello immortale per la nuova generazione di artisti napoletani
Pino Daniele: modello immortale per la nuova generazione di artisti napoletani
La moglie di Pino Daniele lo ricorda con un tweet:
La moglie di Pino Daniele lo ricorda con un tweet: "Quando le parole non servono, parla il cuore"
Ligabue ricorda Pino Daniele:
Ligabue ricorda Pino Daniele: "Quella volta che suonammo insieme..."
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni