183 CONDIVISIONI

Per Francesco Bianconi dei Baustelle “Sanremo è come la morte”

Il leader dei Baustelle si è lasciato andare ad una battuta “Sanremo è come la morte”. Nessuna contraddizione per Francesco Bianconi, che è autore del brano sanremese “Il futuro che sarà” di Chiara Galiazzo, che ha raccontato tutto in un’intervista.
A cura di Simona Saviano
183 CONDIVISIONI
Per Francesco Bianconi dei Baustelle Sanremo e come la morte

I Baustelle sono tornati con l'album "Fantasma" e raccontano, durante un'intervista del leader Francesco Bianconi che è anche autore del brano sanremese "Il futuro che sarà" di Chiara Galiazzo, il nuovo disco lasciandosi andare ad alcune considerazioni su Sanremo. A differenza di quello che si può pensare scorrendo i brani presenti nel loro ultimo lavoro discografico in cui si parla di omicidi, fantasmi e ci sono attacchi contro i politici italiani, Bianconi rivela che è in realtà un disco di speranza, che vorrebbe spronare le persone ad affrontare i problemi quotidiani.

Nell'intervista Francesco afferma a sorpresa: "Sanremo è come la morte", ovvero che è un Festival a cui tutti, musicisti e non, danno troppa importanza e racconta di aver rifiutato di partecipare alla kermesse qualche anno fa:

Si dà troppa importanza a questa manifestazione. Due anni fa ci hanno invitato ma noi abbiamo risposto di no.

Bianconi ha scritto per Chiara Galiazzo "Il futuro che sarà", il giornalista gli chiede se non sia una contraddizione affermare che il Festival di Sanremo sia come la morte e "partecipare indirettamente" con un brano che porta la sua firma:

Non direi. Quel brano risale a due anni fa e l'ho scritto con Luca Chiaravalli per un'altra artista di cui non ricordo il nome. Un giorno Luca mi chiama al telefono e mi dice che stava provinando la canzone per Chiara Galiazzo. E io gli ho risposto ‘Chiara chi?', non seguo i talent ma non seguo tanti altri programmi.

Bianconi ha firmato per Chiara Galiazzo il brano

Francesco Bianconi dei Baustelle ha firmato per Chiara Galiazzo il brano "Il futuro che sarà"

Ha ascoltato Chiara e ha pensato "Wow che voce!" – A questo punto appare inevitabile la domanda sui talent show, tra tutti X Factor che ha segnato la carriera della vincitrice Chiara Galiazzo:

Intendiamoci non ce l'ho con i talent quanto con l'idea che la musica sia solo lì. Se un cantante che viene dal talent non è solo interprete ma ha personalità, allora è giusto che abbia il suo meritato posto. Con Chiara è successo così. Sono andato a vedere le sue esibizioni su YouTube e si è cimentata con generi davvero diversi, ‘Wow che voce!' ho pensato. Poi anche Mina ha speso parole bellissime per lei, mi piace molto anche l'altro brano scritto da Zampaglione per lei ‘L'esperienza dell'amore'. Sono molto felice di aver collaborato con questa cantante.

Bianconi ha lodato la giovane vincitrice di X Factor 2012 anche dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni, a cui ha raccontato di apprezzare molto la voce di Chiara ma soprattutto la sua versatilità, la capacità di spaziare da un genere all'altro:

 Non l’avevo seguita a X Factor. Come spesso accade, le case discografiche hanno accesso a una serie di brani che vengono poi scelti per la loro pubblicazione e tra questi c’era “Il futuro che sarà”. Non appena mi hanno informato di questa possibilità, mi sono andato a vedere tutta una serie di video su Internet e devo dire che oltre ad avere una voce bellissima, è una ragazza che sa spaziare da un genere all'altro. Per me è importantissimo capire se poi riuscirà anche a riportare alla luce quelle parole nel modo giusto. Sembra una persona molto umile, una cosa che automaticamente mi rende più simpatica la gente che fa questo mestiere.

183 CONDIVISIONI
La morte (non esiste più), sono tornati i Baustelle
La morte (non esiste più), sono tornati i Baustelle
Ecco la scenografia di Sanremo 2013 realizzata da Francesca Montinaro
Ecco la scenografia di Sanremo 2013 realizzata da Francesca Montinaro
Gli autori delle canzoni dei 14 big del Festival di Sanremo 2013
Gli autori delle canzoni dei 14 big del Festival di Sanremo 2013
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni