Poteva iniziare malissimo il nuovo tour di Vasco Rossi, impegnato nel primo dei suoi concerti allo stadio Olimpico di Torino. Ci sono stati momenti di tensione a causa della lentezza dei controlli di sicurezza che ha costretto migliaia di persone fuori dallo stadio alle 21, quando il concerto era già cominciato.

La folla ha sfondato le transenne

Quando sono partite le prime note del Blasco, la folla ha cominciato a pressare ed ha sfondato controlli e transenne. A quel punto, un vero momento di paura e difficoltà per la sicurezza che non sarebbe riuscita ad arginare il flusso senza garantire ulteriori controlli. Una donna di 40 anni si è sentita male ed è rimasta ferita, si sono rese necessarie le cure del 118.

Questa sera il secondo concerto a Torino

Il concerto è proseguito senza intoppi. Vasco Rossi ha regalato al pubblico di Torino due ore e mezza di puro rock chiudendo con quattro classici, che ormai hanno tra i 30 e i 40 anni:  "Siamo solo noi", "Vita spericolata", "Canzone" e "Albachiara". Il tour di Vasco Rossi prosegue questa sera con la seconda data di Torino poi il 6 e il 7 giugno a Padova, l'11 e il 12 a Roma, il 16 e il 17 a Bari e il 21 l'ultima tappa a Messina. Tra i brani in scaletta: "Come nelle favole", "Delusa", "T'immagini", "Gli spari sopra", "Stupido hotel", "Siamo soli", "Un mondo migliore" e "Dillo alla luna".

I concerti senza il suo storico bassista

Vasco Rossi è partito con il suo Vasco Non Stop Tour, che lo vedrà affrontare nove concerti in cinque stadi italiani, senza Claudio Golinelli, lo storico bassista colpito da un malore qualche giorno fa e sostituito da Andrea Torresani. Vasco dopo aver comunicato l'infortunio di Golinelli ha specificato che "the show must go on" e annunciando di augurarsi di riabbracciarlo al più presto, ha ufficializzato l'ingresso nella band di Andrea Torresani.