Paul McCartney ha cancellato il suo secondo concerto a Tokyo scusandosi con tutti i suoi fan a causa del virus che lo costringe a non poter salire sul palco. L'ex dei Beatles ha infatti annunciato sul sito del suo tour giapponese di aver provato ad opporsi agli ordini dei medici, ma il suo team non ha voluto: "Fortunatamente le mie condizioni non sono state ottime durante la notte, speravo di sentirmi bene oggi. Sono molto infastidito per aver deluso i miei fan". 

Il 71enne si è ammalato lo scorso venerdì ed ha cancellato il suo concerto al National Stadium di Tokyo all'ultimo minuto. Ma aveva promesso che sarebbe stato meglio oggi, per poter stare meglio e fare un concerto addizionale lunedì. Mentre si cerca di capire quale sia il virus che affligge il cantante, il team sta ricostruendo e riorganizzando il suo programma per i prossimi giorni. Per il prossimo mercoledì è prevista un'esibizione al Nippon Budokan hall di Tokyo, lì dove i Beatles si esibirono durante la loro visita nel 1966. Nel frattempo McCartney ha manifestato tutto il suo dispiacere ai fan giapponesi.