Paris Jackson con l’amico Omer Bhatti (via IG)
in foto: Paris Jackson con l’amico Omer Bhatti (via IG)

Paris Jackson alla fine non si è presentata al doppio concerto romano. La figlia di Michael Jackson avrebbe dovuto esibirsi per un doppio live assieme al fidanzato Gabriel Glenn a Roma, prima al Contemporary Cluster e poi all'Apt Monti, ma non si è presentata, lasciando che fosse solo il ragazzo a suonare qualche pezzo a nome della band The Soundflowers. Il duo folk avrebbe dovuto suonare il 28 sera nella Capitale, dove un pezzo della famiglia Jackson era in vacanza, ma a causa di un malore improvviso la cantante aveva preferito rimandare i due live, rimandandoli, se possibile all'indomani, ovvero il 29 dicembre.

Forfait di Paris Jackson a Roma

I due locali avevano confermato il recupero (sulla pagina IG dell'APT si legge "Confermiamo che il concerto si terrà stasera alle ore 22:00!!"), e la stessa Paris si era fatta vedere in giro per la Capitale assieme al fratello, al compagno e a un amico, il rapper Omer Bhatti. Sembrava che tutto fosse rientrato, ma i fan che sono accorsi hanno dovuto accontentarsi di un set a metà, con il solo Gabriel Glenn a suonare – come riporta anche Rockol – e la fidanzata presente solo tramite videochiamata, stando a quanto si vede in una foto postata sul canale Instagram dei Soundflowers. Pagina Instagram su cui hanno voluto scusarsi col pubblico romano e italiano per la mancata esibizione: "Grazie Roma, ci dispiace che non siamo riusciti ad amarvi completamente, ma la prossima volta saremo torneremo in grande forma".

Perché Paris non ha suonato in Italia

Nessun messaggio, invece, sui social della ragazza che ha lasciato la parola alla pagina ufficiale. Era stato Il Corriere della Sera a dare per primo la notizia del forfait iniziale di Paris, parlando di un malore, come aveva spiegato un membro dello staff salendo sul palco. Il concerto avrebbe dovuto tenersi il giorno dopo e stando ai social di chi era con lei, la ragazza pareva stare meglio, m aal momento di salire sul palco non ce l'ha fatta.