Nuela e Alessandro Cattelan (ph Instagram Nuela)
in foto: Nuela e Alessandro Cattelan (ph Instagram Nuela)

Per adesso il vero vincitore di X Factor resta Nuela, al secolo Emanuele Crisanti, sorpresa dei Bootcamp del talent Sky. Con ascolti che non riescono a riprendersi nonostante un parterre di giudici variegato e interessante, quest'anno uno dei tormentoni per cui sarà ricordato il programma è senza dubbio "Carote". Un brano che è diventato immediatamente virale e che ha portato il nome di Nuela in tutto il Paese, nonostante non sia bastato per regalargli le fasi finali. Un'esclusione non incomprensibile al di fuori di una logica di viralità, perché, e lui lo sa bene, il ragazzo deve ancora farsi le ossa e in attesa che il suo LOL rap trovi la sua strada definitiva.

16 milioni di Carote

Nel frattempo sono Youtube e TikTok ad aver spinto le due canzoni pubblicate da Nuela a numeri importanti, con un totale di 26 milioni di visualizzazioni solo sulla piattaforma di Google. Il cantante, infatti, tiktoker da oltre 350 mila follower, può festeggiare i 10 milioni di visualizzazioni raggiunte dalla sua seconda hit "Ti voglio al mio funerale". Il risultato vale per l'esibizione live a X Factor, a cui vanno aggiunti il milione e mezzo fatti dal video ufficiale della canzone. Un risultato non scontato e impressionante se confrontato con altri video della trasmissione che ha pochi video oltre il milione (un altro picco è il video di Davide che rifà "Cupido" con 6 milioni di visualizzazioni), che Emanuele spinge anche con le challenge sul social musicale. I 10 milioni di "Carote", invece, sono diventate 16, aumentando di 6 milioni in poco più di un mese, risultato a cui si aggiungono i 3 e mezzo del video ufficiale.

Gli esordi di Nuela

Cosa succederà nei prossimi mesi e cosa ne farà Crisanti di questo successo istantaneo non si sa, anche perché, come spiegò lui stesso, il suo tormentone era nato per gioco mentre si annoiava durante un viaggio coi genitori: "Avevo 14 anni, ero in viaggio in Norvegia, ero in auto e dissi che volevo scrivere una canzone, mi stavo annoiando, volevo fare qualcosa di simpatico, non serio e mi sono detto, prendo un oggetto a caso e ci faccio tutte le rime che mi vengono in mente". Decise di farla ascoltare agli amici e poi il resto è storia: "Non mi ero reso conto che fosse qualcosa di un po' speciale, pensavo fosse una cretinata, ma loro mi hanno detto che rimaneva in testa, poi sono andato ai casting e mi hanno preso".