Il primo imprevisto causa del Covid al Festival di Sanremo arriva ancor prima del debutto. A poche ore dalla prima puntata un collaboratore di Irama, tra gli artisti in gara,è risultato positivo al test rapido. Irama, che doveva esibirsi questa sera, è stato quindi sostituito da Noemi, che invece avrebbe dovuto esibirsi nella serata di mercoledì 3 marzo. La cantante, nel corso di una diretta Instagram iniziata a pochi minuti dalla notizia, ha commentato così la notizia:

Sono emozionatissima, mi ha travolta un treno di emozione. Faccio l'in bocca al lupo a Irama, perché non deve essere un momento semplice per lui.

I due avevano duettato nel 2018 sul palco di Sanremo, quando Noemi affiancato il vincitore di Amici 2017 sul palco dell'Ariston nella serata duetti.

Collaboratore di Irama positivo al Covid, che succede ora

Cambia dunque la scaletta della prima serata di Sanremo. Un componente dello staff di Irama, infatti, è risultato positivo al Covid-19. Di conseguenza, il cantante si è visto costretto a rinunciare all'esibizione prevista nel corso della puntata del 2 marzo e a sottoporsi a tutti i controlli necessari. In base al protocollo di sicurezza Rai, se il tampone molecolare dovesse confermare la positività, Irama si vedrebbe costretto a osservare il periodo di quarantena e, di conseguenza, costretto a ritirarsi da Sanremo.

Irama sostituito da Noemi, l'annuncio della Rai

A poche ore dalla prima serata del Festival, è stata la Rai, attraverso una nota, a dare notizia del caso di positività nello staff di Irama, comunicando immediatamente il cambio di scaletta: "In seguito al tampone antigenico, risultato positivo, di uno dei componenti dello staff di Irama, l'artista è stato sottoposto a tampone molecolare di verifica. Pertanto, in attesa del risultato, la sua esibizione – prevista questa sera – è stata rimandata alla seconda serata del Festival. Al suo posto – tra i 13 Campioni in gara questa sera – si esibirà Noemi".