Il senno di poi, si sa, serve a poco, ma a volte è divertente giocarci. Per esempio, prendiamo Tiziano Ferro, forse il nostro artista pop più amato di questi ultimi anni, artista che ha trasformato il suo amore per il rap in qualcosa che potesse essere fruibile a un pubblico più ampio, mescolando al pop ai suoi black, fin dall'inizio della sa carriera. Fin da subito il cantante di Latina ha raccontato l'amore ed è stato amato in maniera enorme dal suo pubblico che ha preso pezzi come "Rosso relativo", "Xdono", "Imbranato" contenuti nel suo album d'esordio, ma anche "Perverso" e "Sere Nere" contenute nel secondo come propri e veri inni, portandolo nell'Olimpo della musica italiana e riuscendo, forse anche grazie al suo trasferirsi all'estero e allo studio continuo, a non restare invischiato in alcuni meccanismi della discografia nazionale. Certo, come spiegò a Fanpage.it qualche anno fa: "Molti ti ricordano per le ballate d'amore, ma in realtà sono uno di quegli autori che ha scritto meno canzoni d'amore di tutti gli altri. Poi però la gente ti ricorda per l'amore. La verità è che il mondo ha troppo bisogno di quello" raccontò.

L'autobiografia nelle canzoni

Il suo coming out fece scalpore, ma fu anche un punto fondamentale della sua carriera, e senza ergersi a rappresentante forzato di alcunché, questa cosa gli ha comunque permesso di potersi esprimere sempre con la massima libertà, compresa la famosa intervista in cui dichiarava di voler diventare padre, anche se da solo. Insomma, col senno di poi, Ferro ha raccontato la sua vita nelle canzoni, con tanti saluti ai suoi ex che in un modo o nell'altro vi finivamo dentro e probabilmente continuerà a farlo; se succederà anche in quest'album lo scopriremo tra qualche mese, quando uscirà il nuovo album, o prima, con il nuovo singolo.

Il matrimonio con Victor Allen

Potrebbe essere, però, che Ferro avesse voluto avvisarci già di quello che stava per succedere grazie al primo singolo tratto dal suo prossimo album "Accetto Miracoli". Pochi giorni fa, infatti, il cantante ha annunciato il matrimonio con Victor Allen, 54enne americano a cui è legato da tre anni e con cui si era già sposato in gran segreto qualche settimana prima a Los Angeles, prima di celebrare il matrimonio anche in Italia. A rileggere "Buona (Cattiva) sorte", infatti, si potrebbe leggere quello che da lì a poche settimane sarebbe successo. Chissà se la strofa "Non preoccuparti, amore mio (Come on) esisti tu, esisto solo io, ci rinnegano e ci lapidano, e noi, con quelle pietre costruiremo una parete" non fosse un passo altamente autobiografico di questa canzone "che parla d’amore con sfumature di cinismo e umorismo nero".