Festival di Sanremo 2019
5 Febbraio 2019
22:48

Motta canta “Dov’è l’Italia” a Sanremo 2019

Motta parteciperà al prossimo Festival di Sanremo, per la 69a edizione, con la canzone “Dov’è l’Italia”. Per il cantante, vincitore quest’anno della Targa Tenco come miglior album in assoluto con “Vivere o morire” è la prima volta sul palco del teatro Ariston dove porterà una canzone che racconta il Paese dal suo punto di vista.
A cura di Francesco Raiola
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2019

Motta sarà tra i protagonisti del prossimo Festival di Sanremo con la canzone "Dov’è l’Italia", scritta da lui e pubblicata da Sugar: "Desideravo fortemente poter presentare al Festival della canzone italiana ‘Dov’è l’Italia', il brano su cui ho lavorato di più nella mia vita. Non so dove stia andando l'Italia, non sono ancora riuscito a rispondermi, ma sento la responsabilità di esserci" ha detto il cantautore presentando la canzone che sarà accompagnato da un video diretto da Alberto Molinari e Candido Torchio. Una canzone che parla dell'Italia di oggi e fa riferimento al tema dei migranti senza però essere didascalica e ancora una volta con la firma del cantante apposta in una ripetizione ossessiva del ritornello.

La prima volta all'Ariston

Per il cantautore è la prima volta sul palco dell'Ariston dve non era mai andato neanche come ospite e ci arriva con "un brano che nasce dall’urgenza di raccontare il disorientamento di fronte a quello che sta accadendo oggi nel suo Paese e il timore che si possano perdere i principi di umanità e civiltà che dovrebbero costituire le fondamenta per una convivenza possibile". Benché sia esordiente al festival Motta non è nuovo nel panorama musicale italiano, anzi, arriva a Sanremo forte di tre anni da protagonista assoluto del panorama cantautorale italiano contemporaneo, considerato ormai come uno dei migliori della nuova leva italiana.

La vittoria delle Targhe Tenco

Motta porterà al festival le sue parole che in passato gli sono valse già due Targhe Tenco, nel 2016, con “La fine dei vent'anni”, ritirò la Targa Tenco per la miglior Opera Prima, mentre pochi mesi fa ha ricevuto la Targa Tenco 2018 con “Vivere o Morire” per la categoria “Disco in assoluto”. Pochi mesi fa è stato protagonista di quattro concerti evento sold out insieme a “Les Filles des Illighadad”, gruppo femminile proveniente da un piccolo villaggio del Niger.

Il testo di Dov'è l'Italia

Perché nascosto sono stato quasi sempre
Tra chi vince e chi perde
A carte scoperte
Mentre qualcuno mi guarda
E qualcun altro mi consuma
Per ogni vita immaginata
C’è la mia vita che sfuma
E in un secondo penso a chi mi è stato accanto
In un pensiero lontano
Ma nello stesso momento
Tu su un tappeto volante
Tra chi vince e chi perde
E chi non se la sente
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso anch’io
Come quella volta a due passi dal mare
Fra chi pregava la luna
E sognava di ripartire
L’abbiamo vista arrivare
Con l’aria stravolta di chi non ricorda cos’era l’amore
E non sa dove andare
Da quella volta nessuno l’ha più vista
Da quella volta nessuno l’ha più vista
E in un momento penso a te che mi stai accanto
In quella notte d’estate
Che mi hai insegnato a ballare
E mi immagino lei
Fra le stelle ed il sole
Sul tappeto volante
Tra chi vince e chi perde
E chi non se la sente
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso anch’io
Mi sono perso anch’io
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso

526 contenuti su questa storia
I tatuaggi di Francesco Sarcina
I tatuaggi di Francesco Sarcina
8.896 di Stile e trend
Lorella Cuccarini: “Mahmood vincitore di Sanremo 2019? Più spazio al televoto del pubblico
Lorella Cuccarini: “Mahmood vincitore di Sanremo 2019? Più spazio al televoto del pubblico"
Claudio Bisio:
Claudio Bisio: "Sanremo? Mai più perché in Rai c'è un clima pesante"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni