Morto il deejay, musicista e produttore Erick Morillo, noto per la hit degli anni '90 "I Like To Move It". Come riferisce il sito TMZ, è deceduto a soli 49 anni in circostanze non ancora chiare. Il suo corpo è stato trovato a Miami Beach dalle forze di polizia, accorse a casa sua dopo aver ricevuto una chiamata. La sua morte arriva poche settimane dopo essere il suo arresto a Miami con l'accusa di presunta violenza sessuale.

La carriera di Erick Morillo e i brani più famosi

Star della musica house internazionale, Morillo ha prodotto il suo più grande successo negli anni '90 con il brano electro-dance "I Like to Move It", che pubblicò con il nome d'arte Reel 2 Real. Ha vinto per tre volte il premio come miglior deejay house ai DJ Awards ed è stato proclamato altrettante volte miglior deejay internazionale, di cui l'ultima nel 2009. Colombiano, nato a Cartagena de Indias il 26 marzo 1971, si trasferì negli Stati Uniti. Influenzato dalle atmosfere hip hop, reggae e latine, fondò con i colleghi Harry Romero e Josè Nuñez della etichetta Subliminal Records. Usò anche gli pseudonimi Ministers De-La-Funk, The Dronez, R.A.W. e Smooth Touch. Aveva collaborato tra gli altri con Boy George, Skin degli Skunk Anansie e Puff Daddy. Oltre alla celebre e già citata "I Like to Move It" (nota anche per il suo utilizzo nella colonna sonora della saga animata "Madagascar"), Morillo resta noto per brani come "Can You Feel It" e "Muevelo".

L'accusa di violenza sessuale un mese prima della morte

La notizia della sua morte arriva a circa un mese di distanza da quanto Morillo era stato arrestato a Miami con l'accusa di violenza sessuale, per un episodio che risalirebbe al dicembre 2019. La presunta vittima ha affermato di essere andati a casa di lui dopo un deejay set di Morillo: avrebbe però resistito alle avance e sarebbe andata a dormire in un'altra stanza, per poi svegliarsi "nuda sul letto, con Morillo in piedi sul lato del letto anch'egli nudo". Il deejay inizialmente aveva negato le accuse, ma di fronte a un esame del Dna si era consegnato al suo avvocato il 6 agosto.

La leggenda della morte nel 2002

Fino al 2012, Morillo era stato Deejay resident al Pacha di Ibiza, per tutte le estati. Fu proprio nell'isola delle Baleari che nacque una bizzarra e macabra leggenda metropolitana secondo la quale il musicista era morto in un incidente stradale nel 2002. Ne parlarono anche i media, fino a quando non si scoprì che non si trattava che di una semplice fake news.