17 Aprile 2017
20:28

Morto Bruce Langhorne, musicista folk che ispirò “Mr Tambourine Man” di Bob Dylan

Folksinger e chitarrista divenuto famoso nella scena newyorchese degli anni Sessanta, suonò con Bob Dylan nel disco “Bringing It All Back Home” e scrisse diverse colonne sonore di film.
A cura di Valeria Morini
Foto di Maryelle Klee dal sito brucelagnhorne.com
Foto di Maryelle Klee dal sito brucelagnhorne.com

La musica americana dice addio a Bruce Langhorne, leggendario folksinger e chitarrista divenuto famoso nella scena musicale newyorchese negli anni Sessanta. Suonò con tutti i più importanti artisti del periodo a partire da Bob Dylan, per cui fu fonte di ispirazione nella celeberrima canzone "Mr Tambourine Man" del 1965. Langhorne è morto il 14 aprile a Venice, in California, all'età di 78 anni.

Nato a Tallahassee, in Florida, Langhorne dall'età di 4 anni visse con la madre a Spanish Harlem, New York. Imparò a suonare il violino ma perse tre dita in un incidente casalingo. Dopo un'adolescenza turbolenta trascorsa in una gang giovanile, a 17 anni passò alla chitarra (con uno stile molto particolare, dovuta alla sua menomazione) e iniziò la sua carriera accompagnando il cantante Brother John Sellers nei club del Greenwich Village.

L'incontro con Bob Dylan

Langhorne suonò con tutti i più importanti artisti del periodo, come The Clancy Brothers & Tommy Makem, Joan Baez, Richie Havens, Carolyn Hester, Peter LaFarge, Gordon Lightfoot, Hugh Masekela, Odetta (con cui si esibì al Mall di Washington nel 1963 prima del celebre discorso di Martin Luther King "I have a dream"), Babatunde Olatunji, Peter, Paul and Mary, Richard e Mimi Fariña, Tom Rush, Steve Gillette e Buffy Sainte-Marie. Nel 1961 incontrò Bob Dylan: lo accompagnò negli album "The Freewheelin' Bob Dylan" (1963) e "Bringing It All Back Home" (1965), in cui è inserita "Mr Tambourine Man". Oltre alla chitarra elettrica, Langhorne suonava infatti un tamburo turco munito di campanellini. La canzone divenne popolarissima, tanto che i Byrds ne realizzarono una celebre cover.

Bruce Langhorne e il cinema

Bruce Langhorne ha lavorato anche con il mondo del cinema, componendo le colonne sonore di una quindicina di film. Il primo fu il western "Il ritorno di Harry Collings" diretto e interpretato da Peter Fonda. Seguirono titoli come "Un autentico campione" di Bob Rafelson e "Fighting Mad" e "Una volta ho incontrato un miliardario" di Jonathan Demme.

Desmond Morris, autore de 'La scimmia nuda': "Gabbani? Come Bob Dylan e John Lennon"
Desmond Morris, autore de 'La scimmia nuda': "Gabbani? Come Bob Dylan e John Lennon"
Morto Geoffrey Gurrumul Yunupingu, storica voce simbolo della musica aborigena
Morto Geoffrey Gurrumul Yunupingu, storica voce simbolo della musica aborigena
Muore sul palco il musicista Col. Bruce Hampton, mentre si festeggiavano i suoi 70 anni
Muore sul palco il musicista Col. Bruce Hampton, mentre si festeggiavano i suoi 70 anni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni