È morto a 47 anni il rapper Ty, nome d’arte di Ben Chijioke, tra i nominati al al premio Mercury per l’album “Upwards”. L’artista britannico, risultato positivo al coronavirus, era stato ricoverato per complicanze legate al Covid-19.Secondo quanto riferito in una nota stampa a inizio aprile Ty “era stato ricoverato in ospedale a causa di sopraggiunte complicazioni legate al Covid- 19. Poco dopo, era stato messo in coma farmacologico nel tentativo di aiutare il suo corpo a recuperare”. A metà aprile le sue condizioni erano migliorate e l’artista aveva lasciato la terapia intensiva.

La carriera di Ben Chijioke

Figlio di immigrati nigeriano nato a Londra nel 1972, Ty aveva debuttato nel 2001 con l’album The Awkward. Ma era stato il disco Upwards, pubblicato nel 2003, a valergli una nomination per il premio Mercury insieme a Amy Winehouse e agli Streets. Aveva registrato inoltre tre album da solista. L’ultimo, Work of Heart, nel 2018.

Il cordoglio dei colleghi sui social

La notizia della morte prematura di Ty si è diffusa rapidamente sui social.  Numerosi sono i fan, i colleghi e gli addetti ai lavori che hanno voluto rendere omaggio al genio musicale del rapper pubblicamente. “Una notizia terribile” ha scritto Snips “Ty era una vera leggenda londinese”. Provato anche Austin Darbo: “È stato un leggenda per l’hip-hop britannico”. Sconvolto anche Noel Clarke: "Era un amico. Oggi il Covid l'ha portato via. State a casa, questa malattia non è uno scherzo".