Sono state settimane intense per Marco Carta, il cantante sardo, ex vincitore di Amici di Maria De Filippi e del festival di Sanremo, il cui arresto per furto (era accusato di aver rubato sei magliette dal valore di 1200 euro), dopo il processo per direttissima, non è stato confermato, ma che è stato comunque rinviato a giudizio e tra qualche mese potrà difendersi dalle accuse di furto aggravato in concorso. Il cantante è stato oggetto di accuse e soprattutto di ironia sul web subito dopo la notizia dell'arresto e adesso sui social e in tv si difende e cerca di raccontare la sua versione dell'accaduto. Pochi giorni dopo la messa in arresto, però, il cantante aveva già la testa altrove e ha pubblicato il suo nuovo singolo "I giorni migliori" che, pare, anticiperà il suo nuovo album.

Il ringraziamento ai familiari e ai fan

"Grazie, a tutti quelli che mi hanno difeso, grazie alla mia famiglia e a tutti i miei colleghi, ma grazie sopratutto a voi haters per avermi fatto capire che sono più forte di quanto pensassi, grazie per avermi reso più resistente" ha scritto rivolto a tutti quelli che, appunto, avevano riempito i social e la rete di meme che lo vedevano protagonista: "Grazie a voi, quando con i vostri tag nelle stories mi mandavate antitaccheggi in maniera allusiva, denigratoria e calunniante. Io lo dico sempre. #VivaLaMusica  #OneLove. Tutto il resto vale zero".

Il nuovo album il 21 giugno

Il cantante, poi, dà proprio appuntamento al 21 giugno, quando uscirà il suo nuovo album "Bagagli leggeri": "Aspetto il 21 giugno con il mio disco più forte che mai" chiosa il cantante che, appunto, nei giorni scorsi è tornato con una canzone che lo getta direttamente nel calderone dell'It-Pop nostrano, con un suono retrò e molto vicino alla svolta dei Thegiornalisti di qualche anno fa. Quello è sicuramente il riferimento de "I giorni migliori", in attesa di capire cosa succederà all'uscita del nuovo lavoro e dopo lìestate, quando il cantante potrà finalmente fare definitivamente chiarezza. Davanti a un giudice.