Mahmood sarà uno dei protagonisti del prossimo 69° Festival di Sanremo dove porterà in gara la canzone "Soldi", brano è scritto dallo stesso Mahmood e prodotto e co-scritto da Dardust (visionario musicista e compositore multiplatino, ha prodotto l'ultimo album dei TheGiornalisti, LOVE) e Charlie Charles (il giovanissimo Re Mida della trap italiana, artefice dei successi di Sfera Ebbasta e Ghali): "È un brano autobiografico, credo sia uno dei più personali che abbia mai scritto. I soldi di cui parlo nel testo non vanno intesi a livello letterale, in senso materiale, ma sono la metafora di come alcuni problemi possono modificare i rapporti personali. La canzone è nata come uno sfogo, per combattere un sentimento di frustrazione: frasi come “Beve champagne sotto Ramadan”, ad esempio, sono un pretesto per descrivere l'atteggiamento di chi predica bene e razzola male".

Vincitore di Sanremo Giovani

Per Mahmood è la prima volta al Festival di Sanremo, il suo ingresso è arrivato grazie alla vittoria di una delle due serate finali di Sanremo Giovani che quest'anno si è tenuto per la prima volta a dicembre. Il cantante si è aggiudicato la possibilità di gareggiare tra i Big grazie alla canzone "Gioventù bruciata" e per lui è un esordio importante dopo essersi giocato le sue carte, nel 2012, ad X Factor nella categoria Under Uomini guidata da Simona Ventura, ma è grazie al suo lavoro di autore che poi si è fatto davvero conoscere.

Oltra al canto una carriera da autore

Mahmood prosegue la sua attività di songwriter: tra il 2016 e il 2019 ha scritto canzoni con Fabri Fibra (con cui duetta in Luna), Michele Bravi (Presi Male, incluso nella riedizione dell'album Anime di Carta), per Elodie (per cui ha firmato insieme a Dardust la hit estiva Nero Bali), per Marco Mengoni (è co-autore di tre brani del suo nuovo album Atlantico, tra cui il singolo in duetto con Tom Walker, Hola – I Say). È fresca di uscita anche la sua ultima collaborazione con Gué Pequeno, Doppio Whisky, in cui Mahmood scrive e canta il ritornello. Sarà proprio Gué ad accompagnarlo sul palco dell'Ariston per la serata dei duetti di venerdì.

I testo di Soldi

In periferia fa molto caldo
Mamma stai tranquilla sto arrivando
Te la prenderai per un bugiardo
Ti sembrava amore era altro
Beve champagne sotto Ramadan
Alla TV danno Jackie Chan
Fuma narghilè mi chiede come va
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo quando perdi l’orgoglio lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Pensavi solo ai soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Dimmi se ti manco o te ne fotti
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Ciò che devi dire non l’hai detto
Tradire è una pallottola nel petto
Prendi tutta la tua carità
Menti a casa ma lo sai che lo sa
Su una sedia lei mi chiederà
Mi chiede come va come va come va
Sai già come va come va come va
Penso più veloce per capire se domani tu mi fregherai
Non ho tempo per chiarire perché solo ora so cosa sei
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Ho capito in un secondo che tu da me
Volevi solo soldi
Come se avessi avuto soldi
Prima mi parlavi fino a tardi
Mi chiedevi come va come va come va
Adesso come va come va come va
Waladi waladi habibi ta’aleena
Mi dicevi giocando giocando con aria fiera
Waladi waladi habibi sembrava vera
La voglia la voglia di tornare come prima
Io da te non ho voluto soldi…
È difficile stare al mondo
Quando perdi l’orgoglio
Lasci casa in un giorno
Tu dimmi se
Volevi solo soldi soldi
Come se avessi avuto soldi
Lasci la città ma nessuno lo sa
Ieri eri qua ora dove sei papà
Mi chiedi come va come va come va
Sai già come va come va come va