33 CONDIVISIONI

Madonna, al via il tour dopo il ricovero: “Non pensavo di farcela, sono sopravvissuta per i miei figli”

È partito da Londra il Celebration Tour di Madonna, pochi mesi dopo il ricovero per un’infezione batterica: tra successi e piccoli problemi tecnici la cantante ha parlato della malattia e del conflitto tra Israele e Palestina.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Redazione Music
33 CONDIVISIONI
Madonna (ph via Instagram)
Madonna (ph via Instagram)

Madonna è partita dalla 02 Arena di Londra con il suo Celebration Tour, il tour in cui celebra la sua lunga carriera e con cui torna sul palco dopo l'ultimo del 2020. Sono passati poco meno di quattro mesi dal ricovero a causa di un'infezione batterica e la cantante torna sul palco europeo, dopo essere stata costretta a rinviare la parte americana della tournée per riprendersi appieno da una malattia che ha rischiato di ucciderla, come ha spiegato anche dal palco ai fan. La cantante sta portando in tour un set di 47 canzoni che celebrano tutte le tappe della sua carriera per questo primo tour con cui non promuove un album specifico.

La cantante ha trasformato la 02 Arena in una sala da ballo, come ha scritto il New York Times, cantando successi come "Like a Prayer", "Holiday", "Vogue", "La Isla Bonita", accompagnata dal suo corpo di ballo e da sei dei suoi figli, saliti anche sul palco con lei indossando 17 costumi iconici ricreati per l'occasione. Il concerto è stato un successo nonostante qualche problema tecnico, come quando all'inizio ha dovuto fermarsi per permettere che si risolvesse un problema d'audio, intrattenendo il pubblico con aneddoti sulla sua vita: "Questo è esattamente ciò che non vuoi che accada durante la tua serata di apertura" ha detto. Ma la cantante ha voluto affrontare anche altri temi, come quello del conflitto tra Israele e Palestina e soprattutto le sue condizioni di salute.

Parlando del ricovero subito lo scorso giugno, quando il suo manager intervenne sui social per annunciare il ricovero per un'infezione batterica che, avremmo scoperto successivamente, era stata forte quasi da ucciderla. Madonna ha parlato di un anno pazzo: "Non pensavo che ce l'avrei fatta. E nemmeno i miei medici" ha detto al pubblico, aggiungendo che se è qui è soprattutto per i suoi figli: "Ho dimenticato cinque giorni della mia vita, o della mia morte", ha detto. “Non sapevo davvero dove fossi, ma gli angeli mi stavano proteggendo. Se volete conoscere il mio segreto e come sono riuscita a farcela e sopravvivere, ecco, ho pensato: ‘Devo essere lì per i miei figli. Devo sopravvivere per loro'” e poi ha cantato "I Will Survive" di Gloria Gaynor.

La cantante aveva anche parlato del conflitto israelo-palestinese: "Mi si spezza il cuore vedere i bambini che soffrono, gli adolescenti che soffrono, gli anziani che soffrono, tutto ciò è straziante”, ha detto. “Anche se i nostri cuori sono spezzati, i nostri spiriti non possono essere spezzati: "Mi si spezza il cuore guardando cosa sta succedendo in Israele e Palestina – ha detto alla folla -. Mi si spezza il cuore vedere soffrire i bambini, gli adolescenti e gli anziani. È tutto straziante, ok? Sono sicuro che siete d'accordo. Anche se i nostri cuori sono spezzati, però, il nostro spirito non può esserlo. Siete con me?" ha chiesto, ottenendo l'applauso della folla

A quel punto ha continuato: “Molte persone dicono: ‘Bene, cosa posso fare? Sono solo una persona.' Ti senti senza speranza. Ti senti impotente. Cosa possiamo fare? C'è molto che possiamo fare. Innanzitutto possiamo dire: ‘Posso fare la differenza perché individualmente posso portare luce nel mondo con le mie azioni, con le mie parole, ogni giorno". Mi dispiace. Non voglio darvi una lezione, ma siamo tutte persone molto potenti. Possiamo unirci in un modo oscuro e malvagio, oppure possiamo unirci da un luogo di luce e amore. E se tutti abbiamo questa coscienza collettiva, possiamo cambiare il mondo e portare la pace, non solo in Medio Oriente, ma in tutto il mondo”.

Tra i momenti più toccanti ci sono stati senza dubbio quelli che hanno visto protagonisti anche i figli: "Mercy, 17 anni, ha accompagnato sua madre al piano per ‘Bad Girl'; Stella, 11 anni, si è unita alla coreografia di ‘Don't Tell Me', a tema cowboy come il videoclip originale del brano; il figlio adottivo David ha suonato la chitarra durante ‘Mother And Father', la canzone del 2003 dedicata da Madonna alla morte della madre, e che è stata accompagnata anche dalle immagini della madre naturale di David", come riporta Adnkronos. La chiusura, invece è stata affidata a un medley che includeva ‘Bitch', ‘I'm Madonna' e ‘Celebration'. La cantante sarà in Italia il 23 e il 25 novembre prossimo, quando suonerà al Mediolanum Forum di Milano.

33 CONDIVISIONI
Madonna compie 65 anni e annuncia le date del tour rinviate per il ricovero
Madonna compie 65 anni e annuncia le date del tour rinviate per il ricovero
Cosa succederà al tour di Madonna dopo il ricovero in ospedale: il rischio è che sia ridotto
Cosa succederà al tour di Madonna dopo il ricovero in ospedale: il rischio è che sia ridotto
Come sta Madonna dopo il ricovero in terapia intensiva per un'infezione batterica
Come sta Madonna dopo il ricovero in terapia intensiva per un'infezione batterica
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni