Festival di Sanremo 2021

Il significato di Non è per sempre, la canzone degli Afterhours diventata un inno generazionale

Era il 1999 quando gli Afterhours, arrivati al loro settimo album in studio, pubblicano “Non è per sempre”, titolo dell’album, con la traccia che da il titolo all’album in grado di diventare un singolo di denuncia verso una società che lobotomizza i propri cittadini. Il ritornello diventa un inno generazionale di protesta a non arrendersi mai.
A cura di Vincenzo Nasto
Manuel Agnelli (LaPresse)
Manuel Agnelli (LaPresse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2021

È il 1999 e gli Afterhours pubblicano il loro settimo album in studio "Non è per sempre". Tra i brani presenti nel disco, spiccano "Milano circonvallazione esterna" e la traccia che da il nome al disco. Proprio questo brano appare molto diverso dagli altri, allontanandosi dalle sonorità rock di tutto il disco, proponendo invece una melodia pop, con uno dei ritornelli più caratteristici del gruppo milanese.

Il significato di Non è per sempre

Il brano "Non è per sempre" rimane una delle canzoni più conosciute nella storia degli Afterhours, un brano diventato un inno generazionale che punta il proprio messaggio sulla reazione dei più giovani a tutte le contraddizioni della società. Nelle prime strofe troviamo il primo messaggio del brano, affermando quanto sia difficile essere se stessi, in una società che monopolizza il tuo pensiero: "Non hai abilità, questa nazione è brutta, ti fa sentire asciutta, senza volontà, e gioca a fare Dio, manipolando il tuo DNA". Nella seconda strofa, il brano si concentra su quanto lo stato abitui i propri cittadini ad aver paura del cambiamento, come quando Manuel Agnelli canta: "Tutto è efficacia e razionalità, niente può stupire. E non è certo il tempo, quello che ti invecchia e ti fa morire". È il ritornello però a mandare un messaggio, che diventerà poi un inno per gli adolescenti nei primi anni 2000: "Ma non c'è niente che sia per sempre, perciò se è da un po' che stai così male, il tuo diploma in fallimento è una laurea per reagire".

Il testo di Non è per sempre

Dici che i tuoi fiori
Si sono rovinati
Non hai abilità
Questa nazione è brutta
Ti fa sentire asciutta
Senza volontà
E gioca a fare Dio
Manipolando il tuo DNA
Così se vuoi cambiare
Invece resti uguale
Per l'eternità

Ma non c'è niente
Che sia per sempre
Perciò se è da un po'
Che stai così male
Il tuo diploma in fallimento
È una laurea per reagire

Puoi finger bene
Ma so che hai fame

Tutto è efficacia
E razionalità
Niente può stupire
E non è certo il tempo
Quello che ti invecchia
E ti fa morire
Ma tu rifiuti di ascoltare
Ogni segnale che ti può cambiare
Perché ti fa paura
Quello che succederà
Se poi ti senti uguale

Ma non c'è niente
Che sia per sempre
Perciò se è da un po'
Che stai così male
Il tuo diploma in fallimento
È una laurea per reagire

Sai finger bene
Ma so che hai fame

Non è niente
Non è per sempre
È troppo ormai
Che stai così male
Il tuo diploma in fallimento
È una laurea per reagire
Non è niente
Non è per sempre

494 contenuti su questa storia
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
495 di Viral Show
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni