7 Gennaio 2014
10:40

Lo sfogo di Lady Gaga: “Mi hanno tradita, volevano sempre più soldi”

In uno sfogo pubblicato su Little Monsters, la cantante ha spiegato i motivi del ritardo dell’uscita del video di “Do What You Want” e ha denunciato il comportamento del suo management, colpevole di spremerla e volere più soldi.
A cura di Daniela Seclì

I ritmi dello show business sono spietati anche quando si tratta di artisti che riescono a fare incassi da record. Ne sa qualcosa Lady Gaga che in un lungo sfogo pubblicato sul sito LittleMonsters, ha spiegato ai suoi fan i motivi che hanno portato a dei ritardi nell’uscita del video del singolo "Do What You Want", realizzato in collaborazione con R. Kelly.

"È in ritardo perché, proprio come è accaduto per il video di Applause sfortunatamente, mi è stata data solo una settimana per pianificarlo e realizzarlo. È devastante per una persona come me, io dedico ogni momento della mia vita a creare fantasie per voi. Tutti i miei video più riusciti sono stati pianificati in un periodo in cui ero riposata e era onorata la mia creatività."

L'artista passa poi a criticare duramente il suo management che, infatti, è stato cambiato lo scorso mese:

"Mi hanno tradita, hanno gestito male il mio tempo e la mia salute e mi hanno lasciata sola a limitare i danni che sono scaturiti come risultato. Milioni di dollari non sono abbastanza per queste persone. Ne vogliono miliardi. Poi ne vogliono trilioni. Io non ero abbastanza per alcune persone."

Lady Gaga, però, ringrazia anche i professionisti che le sono stati accanto e torna con la mente a quando ebbe problemi alla gamba.

"Sono davvero grata ai fotografi e ai designer che sono rimasti al mio fianco per assicurarsi che i miei fan non sapessero mai cosa succedeva dietro le quinte, ma purtroppo dopo l’operazione ero troppo malata e troppo stanca, troppo triste per controllare tutto da sola. La mia etichetta non sapeva cosa stesse succedendo."

Ora che ha allontanato coloro che non credevano veramente nel suo progetto, Lady Gaga si sente pronta a ricominciare e torna a chiedere scusa ai fan, dimostrandosi una volta di più, estremamente professionale.

"I prossimi mesi di ARTPOP saranno davvero un nuovo inizio, perché quelli che non credevano al successo di ARTPOP se ne sono andati e i sogni che ho preparato possono adesso essere realizzati. Per favore perdonatemi perché non ho previsto tutto questo, non ho mai pensato che dopo tutti questi anni di duro lavoro, coloro che chiamavo amici e partner non si sarebbero occupati di me nel momento in cui ne avevo più bisogno."

Conclude, poi, con un appello:

"Datemi la possibilità di mostrarvi il significato di avere l’arte tutta intorno a voi. Ancora una volta, aprite i vostri cuori a me in modo che possa mostrarvi la gioia di essere uniti attraverso i nostri talenti, perché siamo più forti quando siamo uniti anziché divisi. Lasciate che io sia per voi la Dea che so veramente di essere, lasciate che vi mostri le visioni che ho avuto in testa per due anni. Vi amo. Perdonatemi, Monsters. Perdonami, ARTPOP. Siete il mio mondo."

Lo sfogo di Lady Gaga
Lo sfogo di Lady Gaga
Mika su Lady Gaga:
Mika su Lady Gaga: "Banale e superficiale"
Su Twitter l'ironia di Lady Gaga su Miley Cyrus:
Su Twitter l'ironia di Lady Gaga su Miley Cyrus: "Non lasciate i vostri bambini con Lady Gaga"
Lady Gaga vestita da yeti
Lady Gaga vestita da yeti
15.312 di StefaniaRocco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni