Lo aveva già anticipato a un evento a New York, adesso è ufficiale: Kanye West vuole ufficialmente candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti d'America. Non è ancora chiaro se l'estroso rapper intende la campagna del 2024 o quella del 2020, ma resta sibillino quell'hashtag alla fine del tweet: #2020vision. “Ora dobbiamo realizzare la promessa dell’America credendo in Dio, unificando la nostra visione e costruendo il nostro futuro”, scrive Kanye West. “Sono in corsa per la presidenza degli Stati Uniti". 

Kanye West ha ricevuto il supporto di Elon Musk

Kanye West non è solo ovviamente. Il supporto più grande, l'aiuto più importante, l'endorsement più prezioso arriva dal multi-miliardario Elon Musk, suo grande amico. L'imprenditore sudafricano, 49 anni, ha risposto al tweet: "Hai il mio pieno supporto". Resta da capire se lancerà un partito politico e se i suoi piani mirano effettivamente alle elezioni 2020 ormai alle porte, oppure a quelle del 2024. Non è mai stato un mistero il fatto che il rapper voglia arrivare allo studio ovale, presto o tardi non importa: è un suo obiettivo dichiarato.

Kanye West amico di Barack Obama e di Donald Trump

Kanye West, l'amico di tutti. Si era dichiarato grande sostenitore di Barack Obama, così come di Donald Trump, con cui ci sarebbe una vera e propria amicizia. Amicizia che potrebbe saltare nel momento in cui il rapper decidesse di candidarsi proprio per la prossima campagna elettorale, che si preannuncia certamente non facile per il miliardario e attuale presidente in carica degli Stati Uniti d'America.

Kim Kardashian, la first lady del futuro

Se Kanye West riuscisse nell'impresa di diventare presidente degli Stati Uniti d'America, i cittadini statunitensi si ritroverebbero Kim Kardashian come first lady. Considerata la fama sui social, lo scenario che si prospetta vale più di un milione di like a post.

Ye for Prez. 🇺🇸 #kanyewest

A post shared by Kanye West (@kanyew.est) on