Mentre il successo di "Mediterranea" continua inarrestabile, conquistando le classifiche di vendita, streaming e delle radio, Irama annuncia una nuova uscita. Ma non sarà un singolo, bensì un EP, formato ridotto rispetto agli album, che uscirà il prossimo 28 agosto e si chiamerà "Crepe". Ad annunciarlo è lo stesso cantante che lo scrive su Instagram, mostrando anche quella che probabilmente sarà la copertina dell'album con il suo volto in primo piano, ornato da gioielli d'oro (anche un po' bling-bling, propri del rap) e sullo sfondo un paesaggio che ricorda l'America del west. Una scelta di contrasto che riflette anche quello che lo stesso cantante scrive per presentare questa sua nuova uscita.

Né cantautore, né rapper, né rockstar

Le crepe che danno il titolo all'Ep sono anche quelle dorate che percorrono il volto del cantante ex vincitore di Amici di Maria De Filippi. Crepe che in qualche modo possono significare proprio questa voglia di rompere la compattezza di genere e aprirsi sempre più alle contaminazioni. Lo si intuisce anche dalle frasi che Irama usa per presentarlo: "Il mercato musicale continua a preconfezionare artisti, come fossero prodotti su uno scaffale. Ma io sono nato con delle crepe e nessuno sarà mai in grado di chiuderle. Quindi se mi chiedi se sono un cantautore, un rapper o una rockstar io non sono niente di tutto questo. Io sono IRAMA".

Irama senza confini

Insomma, Irama si scaglia contro un sistema che in qualche modo ha utilizzato per trovare la popolarità, gridando la sua voglia di poter essere libero nelle scelte. Come si attuerà questa libertà non è ancora dato saperlo, ma tra un mese – o prima, se uscirà qualche singolo – sarà più chiaro. Se è vero quello che scrive probabilmente sentiremo un Irama che giocherà con i vari generi, quindi dimenticando per un po' "Mediterranea".