A una settimana dall'uscita Mediterranea, il nuovo singolo di Irama, conquista la vetta della classifica FIMI dei singoli più ascoltati. Un risultato non scontato, se si tiene presente che doveva battere la concorrenza di DrefGold, soprattutto, uscito con il nuovo album e un singolo in coppia con Sfera Ebbasta che è subito alle spalle del cantante ex vincitore di Amici. Sicuramente la partecipazione ad Amici Speciali, lo spin off benefico del programma di Maria De Filippi ha aiutato alla diffusione del singolo: Irama, infatti, è tra i quattro finalisti della trasmissione.

Il significato di Mediterranea

Niente di nuovo sotto il sole, ovviamente, l'idea è quella di pescare là dove da qualche anno arrivano successi internazionali e mettendo le mani nelle sonorità che negli ultimi anni hanno dato più soddisfazioni anche nel nostro Paese. Non è un caso che con questo brano Irama tenterà anche la strada del mercato sudamericano, traducendolo la canzone in spagnolo. Un testo che parla di spiagge e falò, di due persone che si inseguono: "E quando il sole chiede alla luna dove andrò, andrò dovunque andrai altrove no" canta Irama, che nel ritornello dice: "Quando balli il tuo corpo si muove col mio. E questa notte sembra l’ultima, non ti voltare da qui, da qui le strade sembrano il tetto del mondo e una musica mediterranea".

Irama, cantante da tormentone

Il cantante non è nuovo a successi estivi, anzi, sono sicuramente uno dei suoi punti di forza e quest'anno non ha voluto mancare l'appuntamento, nonostante il periodo complesso che si sta vivendo a causa della pandemia di Covid-19. "Nera" e "Arrogante" sono solo i due esempi più di successo di Irama, che anche con "La ragazza dal cuore di latta", con cui ha partecipato al Festival di Sanremo 2019, ottenne un ottimo risultato. Questa volta continua sull'onda di un pezzo che punta a diventare tormentone e lo fa pescando a piene mani nelle sonorità latine e tropicali, per un pezzo che ha come obiettivo quello di far ballare per tutta la stagione.

Il testo di "Mediterranea"

Nella bocca una melodia
Gli occhi che rincorrono
Un bagliore in mezzo ad una via
Delle labbra che scorderò
Mentre il vento soffierà via
Anche l’ultimo falò
Potrei dirti un’altra bugia

Potrei dirti qualcosa di me
Ma non so niente di te
Ma non fa niente anche se
Oh, uh
In strada si parla di me
Il resto lo tengo per te, oh

Mi calmo se questo è un rodeo (scusami)
Ci penserà il karma, dai oh
Fa caldo e ti cala il pareo

E quando il sole chiede
Alla luna dove andrò
Andrò dovunque andrai
Altrove no

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea

Pare come appare tanto poi scompare
Ti, ti, ti va di riprovare
Fare, lo vuoi fare
Dai che ci vuoi fare
Me lo ricordo che, ti va di giocare
Male non fa male, no
È come fare gol
Però mare non è amare no
Non ti chiamerò
Puoi sperare, puoi sperare (oh)
Come un casinò
Però

E quando il sole chiede
Alla luna dove andrò
Andrò dovunque andrai
Altrove no

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea

E il ritmo che quando rallenta, oh
E la tua pelle che mi tenta, oh
La bocca, bocca la tua verità la so
Chi tocca, tocca non ti merita però

Quando balli
Il tuo corpo si muove col mio
E questa notte sembra l’ultima
Non ti voltare da qui
Da qui le strade
Sembrano il tetto del mondo e una musica
Mediterranea
Mediterranea