Un video-tributo dedicato a Davide Astori, il calciatore morto a soli 31 anni per un improvviso problema cardiaco: così la Fiorentina saluta il suo capitano, con un filmato in cui le immagini del giocatore sono accompagnate dalla musica e dalle parole di Jovanotti. Il brano scelto è "Terra degli uomini", canzone del 2012 dall'album "Backup" perfetta per rappresentare l'addio al giovane sportivo: "E a volte i forzuti si accasciano /dimenticano ogni lezione /lo sai cosa intendo / se dico che a tutto c'è una soluzione /e tutte le luci si accendono /miliardi di pixel si Infiammano /si muovono a ritmo di un battito…di un battito… di un battito!!!". Sulla sua pagina Facebook, Jovanotti ha condiviso il video, ricordando Davide.

Il messaggio di Jovanotti

"Oggi la sua squadra, la Fiorentina, ha pubblicato questo video dedicato a Davide Astori. Mi permetto di condividerlo con voi", scrive Jovanotti, "I suoi compagni hanno scelto una mia canzone per accompagnarlo, che ha a che fare con quel vuoto che rimane quando qualcuno ci lascia, ma soprattutto ha a che fare con l’importanza di ogni attimo di respiro che ci è concesso spartire con le persone che fanno un pezzo di strada con noi, in tutti i sensi". La morte di Astori ha colpito moltissimo il cantante:

Tutti siamo rimasti colpiti e senza parole di fronte a questa fatalità che ha ucciso un ragazzo che aveva l’aria di uno che conosciamo da sempre, la faccia di un compagno di scuola, di un fratello, di un campione con i piedi leggeri ma ben piantati a terra, un capitano.
Viviamo immersi nelle atmosfere cariche, spesso grazie al cielo molto festose, competitive, col cuore in gola, dove le emozioni giocano un ruolo forte, e di fronte all’impensabile non ci sono mai le parole giuste, ci assale solo un grande dispiacere senza nome e la sensazione che l’unica cosa da fare sia vivere, fino all’ultimo attimo. C’è poi la gratitudine verso chi ha dato emozioni e distribuito umanità intorno a sé in modo naturale, perché era nella sua natura, e va via all’improvviso e senza una ragione. Ma si sa che la ragione arriva fino a in certo punto, poi chissà cosa succede. Un abbraccio alla famiglia del Capitano e a tutti i suoi amici e agli sportivi.

Il testo di Terra degli uomini e il video-tributo

E a volte i forzuti si accasciano
dimenticano ogni lezione
Lo sai cosa intendo se dico
che a tutto c'è una soluzione
e tutte le luci si accendono
miliardi di pixel si infiammano
si muovono a ritmo di un battito
di un battito
di un battito

E sotto ai miei piedi c'è un pozzo
sulla mia testa c'è il cielo
e io vivo proprio nel mezzo
nella terra degli uomini
dove suona la musica
e governa la tecnica
e mi piace la plastica
si sperimenta la pratica e
e si forma la lacrima
dove suona la musica
e il futuro si srotola
e l'amore si fa…
e l'amore si fa

Son sempre i migliori che partono
ci lasciano senza istruzioni
a riprogrammare i semafori
in cerca di sante ragioni
e c'è sempre un gran sole a sorprenderci
nell'indifferenza degli arbitri
che stanno lì a leggere i monitor
con le facce impassibili

E sotto ai miei piedi c'è un baratro
e sulla mia testa c'ho gli angeli
e qui siamo proprio nel mezzo
nella terra degli uomini
dove suona la musica
l'amicizia si genera
dove tutto è possibile
dove un sogno si popola
la chitarra si elettrica
e risuonan gli armonici
dove ridono i salici
dove piangono i comici
e la forza si amplifica
ed il sangue si mescola
e l'amore è una trappola
mica sempre però
qualche volta ti libera
e ti senti una favola
e ti sembra che tutta la vita non è solamente retorica
ma sostanza purissima
che ti nutre le cellule
e ti fa venir voglia di vivere… fino all'ultimo attimo oh

Dove suona la musica
nella terra degli uomini
dove trovi anche un posto per chi
ti sorride da un angolo

Fino all'ultimo attimo
fino all'ultimo attimo
fino all'ultimo attimo
Oh