Clementino ha pubblicato il video di Partenope, l'ultimo singolo uscito lo scorso 21 dicembre, giorno della fondazione della città di Napoli e contemporaneamente suo compleanno. Il singolo è l'ultimo in ordine cronologico del rapper campano, reduce da una fortunata esperienza televisiva a The Voice Senior, dove è stato tra i giudici assieme a Loredana Bertè, Gigi D'Alessio e Al Bano e Jasmine Carrisi, facendosi notare per la capacità di gestire anche il palcoscenico televisivo e risultando una delle sorprese per il pubblico da casa che forse aveva poca conoscenza delle varie doti del rapper.

Il video di Partenope

Partenope è un inno alla sua città, a quella Napoli che lo ha cresciuto come rapper e che spesso ha fatto da sottofondo alle sue canzoni e anche ai suoi video, ma che questa volta è protagonista assoluta, come dimostra anche il videoclip – diretto da Antonio Gerardo Risi per IRed – che unisce il panorama della città ad alcuni dei suoi protagonisti nati o acquisiti, come avviene, per esempio per Dries Mertens, l'attaccante del Napoli che appare nel video di Partenope assieme a tanti volti noti e meno noti della città, compreso il busto dedicato a Maradona che fa capolino con la maglia numero 10 del club partenopeo. Un'opera realizzata da Domenico Sepe che sarà usata come modello per la realizzazione della statua in bronzo, con l'intenzione di donarla alla città di Napoli.

Chi ha partecipato al video

“Partenope è un video stupendo che racconta la favola di Napoli – spiega Clementino, che parla anche di alcuni dei protagonisti del video -. Ho l’onore di avere in questo video ospiti importantissimi, da Dries Mertens a Marco D’Amore, passando per Joseph Capriati, Vincenzo Salemme, Jorit, Cristiana Dell’Anna e molti altri. Sono contento di aver coinvolto alcune eccellenze napoletane e la cosa importante è che arrivi il significato di una Napoli che ha sempre combattuto e che ha mantenuto la sua umiltà negli anni. Una Napoli che, come diceva Pino Daniele, è piena di colori, ma purtroppo la gente vede solo il nero: noi, attraverso questo video, abbiamo voluto far vedere i suoi colori”.