"La noche de anoche" sarà una delle hit latin della fine del 2020, e questo grazie ai due fenomeni del genere come Bad Bunny e Rosalia. Il brano contenuto nell'album dell'artista portoricano "El ultimo tour del mundo", è una delle collaborazioni più interessanti dell'ultimo disco (forse) di Bad Bunny, che ha annunciato di volersi ritirare dopo questo progetto. Un brano dalle sonorità malinconiche, che gioca sulle tonalità dei due artisti, raccontando le storie di un notte d'amore fugace.

Il significato di La noche de anoche

"La noche de anoche" era una delle hit annunciate dell'album, una collaborazione tra gli artisti latin più caldi degli ultimi anni. Il brano è una delle quattro collaborazioni del disco "El ultimo tour del mundo" , insieme a "Dakiti" con Jhay Cortez che al momento risulta una delle canzoni più ascoltate al mondo, con quasi 230 milioni di visualizzazioni. A queste si aggiunge il brano con Abra "Sorry Papi", ma soprattutto la cover natalizia di un brano degli anni '50 del Trio Vegabajeno, famoso trio portoricano, "Cantares de navidad". Il brano "La noche de anoche" racconta il rapporto passionale e l'amore fugace, figlio di una sola notte. Ma non solo, è anche il successo così veloce alcune volte da non riuscire a comprenderlo, facendolo passare sopra l'animo degli artisti. Bad Bunny canta "Quando sono con te lascio correre l’atmosfera, e possa la luna sorvegliarci, tu che  con quella bocca, tutto quello che mi dici suona bene", e Rosalia risponde: "Papi Papà, che dolore questo amore, che maledizione. Il lecca-lecca è zucchero filato dolce, ed è l'unico cosa dolce che arriva al mio cuore". Per Bad Bunny questo è il terzo disco del 2020, dopo la pubblicazione a febbraio di "YHLQSMDLG" e "Las que no iban a salir" pubblicato dopo soli due mesi.

Il testo di La noche de anoche

Yo sé que esto no volverá a pasar
Pero si volviera a pasar
Sé que sería tu debilidad
Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Tú me decías que morías por mí

Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Tú encima de mí
Yo encima de ti
Eh-eh, eh-eh

Tú me dejaste el cuerpo caliente infierno
Pero me dejaste el corazón frío invierno
Soñando que contigo es que duermo
Dime papi
Dime mami

Esa noche, ¿quién la borra?
Tú me besaste y se me cayó la gorra
Sin mucha labia, sin mucha cotorra
Cuando estoy contigo dejo que la vibra corra
Y que la luna nos supervise
Con esa boquita suena rico to’ lo que tú me dices
Hicimos poses que yo jamás nunca hice
Tú te mojaste pa’ que yo me bautice
Y me ponga serio, serio
Tú y yo juntos creando un imperio
Esos ojitos tienen un misterio
Pero al final nada de lo nuestro fue en serio

Y ya me ha pasao
Que me han ilusionao
Y ya me ha pasao
Que me han abandonao
Y ya me ha pasao
Que no estás a mi lao
Y ya me ha pasao

Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Tú encima de mí
Yo encima de ti

Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Yo encima de ti
Tú encima de mí

Que yo me iría otra vez pa’ Japón
Papi, qué penita esto, qué maldición
La paleta es dulce azúcar de algodón
Y es la única que me llega hasta el corazón

Ya no me olvida, la suerte está echada
Se me enredaba el pelo en la pantalla
Sabe que solo lo hago de leyenda
Lo subo al cielo, yo soy su Messiah
El Benito es un diablillo y es un ángel
Lo tengo jukiao como si fuera tate
Baby, entre nosotros nunca competimos
Si preguntan dice, “ella to’ los records bate”

Y ya me ha pasao
Que me han ilusionao
Y ya me ha pasao
Que me han abandonao
Y ya me ha pasao
Que no estás a mi lao
Y ya me ha pasao

Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Tú encima de mí
Yo encima de ti

Porque la noche de anoche fue
Algo que yo no puedo explicar
Eso era dando y dándole sin parar
Tú encima de mí
Yo encima de ti

La traduzione di La noche de anoche

So che questo non accadrà mai più
Ma se fosse successo di nuovo
So che sarebbe la tua debolezza
Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Mi hai detto che stavi morendo per me

Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Tu su di me
Io, sopra di te
Eh-eh, eh-eh

Hai lasciato il mio corpo caldo all’inferno
Ma hai lasciato il mio cuore al freddo inverno
Sognando di dormire con te
Dimmi papi
Dimmi mami

Quella notte, chi lo cancella?
Mi hai baciato e mi è caduto il berretto
Senza molte labbra, senza molto
Quando sono con te lascio correre l’atmosfera
E possa la luna sorvegliarci
Con quella boccuccia, tutto quello che mi dici suona bene
Abbiamo fatto pose che non ho mai fatto
Ti sei bagnata così che mi sono battezzato
E diventa serio, serio
Io e te insieme creando un impero
Quei piccoli occhi hanno un mistero
Ma alla fine niente di noi era serio

Ed è già successo a me
Che mi hanno emozionato
Ed è già successo a me
Che mi hanno abbandonato
Ed è già successo a me
Che tu non sei al mio fianco
Ed è già successo a me

Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Tu su di me
Io sopra di te

Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Io, sopra di te
Tu su di me

Che sarei tornato in Giappone
Papi, che dolore questo, che maledizione
Il lecca-lecca è zucchero filato dolce
Ed è l’unico che arriva al mio cuore

Non mi dimentica più, il dado è tratto
I miei capelli erano arruffati sullo schermo
Sai che lo faccio solo dalla leggenda
Lo innalzo al cielo, sono il suo Messia
Benito è un folletto e lui è un angelo
Tesoro, non siamo mai in competizione l’uno con l’altro
Se lo chiedono, lei dice: “Ha battuto i record”

Ed è già successo a me
Che mi hanno emozionato
Ed è già successo a me
Che mi hanno abbandonato
Ed è già successo a me
Che tu non sei al mio fianco
Ed è già successo a me

Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Tu su di me
Io sopra di te

Perché ieri sera lo è stato
Qualcosa che non riesco a spiegare
Quello era dare e dare senza fermarsi
Tu su di me
Io sopra di te

L'ultimo album prima del ritiro

"El ultimo tour del mundo" potrebbe essere l'ultimo album di una carriera incredibile per l'artista portoricano. Una carriera che lo ha visto splendere negli ultimi sei anni e che negli scorsi giorni ha  forse messo la parola fine alla distribuzione di nuova musica. L'annuncio del titolo del nuovo album, è stata l'occasione per Bad Bunny anche di annunciare il ritiro dalla scena, con il video pubblicato su Instagram che parte dalla conferenza stampa proprio dell'artista portoricano. C'erano voci sul ritiro che già circolavano da tempo, in merito anche alla pubblicazione del suo progetto"YHLQSMDLG", in cui era presente all'interno il brano "<3". Nel singolo, Bad Bunny canta: "E tra nove mesi tornerò e ne prenderò un altro / in pensione con calma come Miguel Cotto". Il progetto pubblicato a febbraio, rispecchierebbe completamente i tempi scelti dall'artista portoricano.