Festival di Sanremo 2021

Il significato di Penso Positivo, la canzone di Jovanotti sulle contraddizioni sociali

Sono passati 28 anni dalla pubblicazione di “Penso Positivo”, uno dei cavalli di battaglia di Jovanotti, contenuto nel suo settimo album in studio “Lorenzo 1994”. Il brano, che doveva essere sostituito come primo singolo estratto dall’album da “Serenata Rap”, racconta il modo in cui la società cerca di dividere le persone attraverso contraddizioni. Lui rivendica invece un pensiero e un messaggio positivo.
A cura di Vincenzo Nasto
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2021

All'alba del suo settimo album in studio che sarebbe uscito l'anno dopo, nel 1994, Lorenzo Jovanotti ha una scelta da compiere: scegliere il primo singolo estratto di "Lorenzo 1994". Da una parte c'è "Serenata rap", dall'altra quello che poi diventerà un tormentone degli anni 90: "Penso positivo". La scelta ricadde sul secondo, con il brano che raggiunse il disco d'oro con oltre 15mila copie fisiche vendute, e che diede gran slancio all'album, diventato una pietra miliare nella carriera dell'artista toscano.

Il significato di Penso Positivo

Pubblicato il 29 novembre 1993, "Penso positivo" è il primo singolo di Jovanotti che anticipa l'album che sarebbe uscito l'anno successivo "Lorenzo 1994". Un brano insolito per diventare un successo radiofonico, ma che è stato scelto proprio dall'artista, che ha confessato come è nata la scelta di pubblicare prima questo che "Serenata rap", altro singolo di indiscusso risultato: "Serenata rap era a detta di tutti un pezzo che avrebbe fatto il botto, ma io preferivo Penso positivo. Il giorno che stavamo per decidere di pubblicare Serenata rap come primo singolo di Lorenzo 1994, io dissi: No, mi prendo le mie responsabilità, ma per me il primo singolo di questo album deve essere ‘Penso positivo'. Dura sei minuti, una durata inconcepibile per una canzone pop, ha un ritmo poco radiofonico ed è un pezzo funk e con un suono duro per l'epoca. Per me il manifesto di quel disco non era Serenata rap, era Penso positivo. La dirigenza della Polygram e Claudio Cecchetto dissero: ‘Guarda è più forte Serenata rap'. Ma io dissi: ‘Lo so, ma il primo singolo è quello che presenta al pubblico questo disco e voglio che sia Penso positivo'. Loro mi seguirono in questo e ‘Penso positivo' divenne uno slogan importante, si sentiva molto alla radio e lo passavano tutti fino alla fine". Un singolo che oltre a cercare di evidenziare tutte le contraddizioni sociali, cerca di trasmettere un messaggio positivo, anche quando cerca di riunire tutte le persone attraverso una sola fede, attraverso una sola figura: "Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa, che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa, passando da Malcolm X attraverso Ghandi e San Patrignano arriva da un prete in periferia, che va avanti nonostante il Vaticano".

Il testo di Penso positivo

Io penso positivo perché son vivo
Perché son vivo
Io penso positivo perché son vivo
E finché son vivo
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermarmi dal ragionare
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermare, fermare, fermare
Fermare quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Io penso positivo
Ma non vuol dire che non ci vedo
Io penso positivo…
In quanto credo!
Non credo nelle divise
Né tanto meno negli abiti sacri
Che più di una volta furono
Pronti a benedire massacri
Non credo ai fraterni abbracci
Che si confondono con le catene
Io credo soltanto che
Tra il bene e il male
È più forte il bene
… bene, bene, bene, bene…

Io penso positivo perché son vivo
Perché son vivo
Io penso positivo perché son vivo
E finché son vivo
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermarmi dal ragionare
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermare, fermare, fermare
Fermare quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va…

Positivo

Uscire dal metro quadro
Dove ogni cosa sembra dovuta
Guardare dentro alle cose
C'e' una realtà sconosciuta
Che chiede soltanto un modo
Per venir fuori a vedere le stelle
E vivere l'esperienze
Sulla mia pelle, sulla mia pelle
Io penso positivo perché son vivo
Perché son vivo
Io penso positivo perché son vivo
E finchè son vivo
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermarmi dal ragionare
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermare, fermare, fermare
Fermare quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va…

Positivo

La storia la matematica
L'italiano la geometria
La musica la la musica, la fantasia

Io credo che a questo mondo
Esista solo una grande chiesa
Che passa da Che Guevara
E arriva fino a Madre Teresa
Passando da Malcolm X attraverso
Ghandi e San Patrignano
Arriva da un prete in periferia
Che va avanti nonostante il Vaticano

Io penso positivo perché son vivo
Perché son vivo
Io penso positivo perché son vivo
E finché son vivo
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermarmi dal ragionare
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermare, fermare, fermare
Fermare quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va…
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va
Quest'onda che va
Quest'onda che viene e che va…

La storia la matematica
L'italiano la geometria
La musica la la musica, la fantasia
La storia la matematica
L'italiano la geometria
La musica la la musica
La fantasia

494 contenuti su questa storia
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
495 di Viral Show
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni