Elettra Lamborghini canta "Musica (e il resto scompare)" a Sanremo 2020; tra i 24 Big in gara c'è infatti anche l'ereditiera nipote del celebre Ferruccio Lamborghini. Nei confronti della cantante c'è un certo grado di curiosità soprattutto per la distanza tra il mondo musicale di cui è abituale espressione Elettra Lamborghini e il contesto sanremese. Ecco il significato e il testo di "Musica (e il resto scompare)", il brano che Elettra Lamborghini canterà a Sanremo 2020.

Di cosa parla "Musica (e il resto scompare)": la spiegazione del significato

Per Elettra Lamborghini si tratta di un esordio sul palco dell'Ariston che porta con sé la prima anomalia rispetto alle produzioni con cui ha fatto irruzione sul mercato discografico negli ultimi anni: il testo è scritto principalmente in italiano. Non è un elemento trascurabile se si considera che Elettra Lamborghini fino ad ora ha cantato sempre in spagnolo, che è comunque presente nella sua "Musica (e il resto scompare)", la canzone che porta appunto in gara tra i big a Sanremo 2020. Scritta da Davide Petrella, firma che sta dietro ad alcune delle più altisonanti produzioni musicali italiane (da anni collabora con Cesare Cremonini), e musicata da Michele Canova, altro grande nome del mercato discografico italiano, la canzone non si allontana da quel linguaggio e quelle atmosfere che sino ad ora hanno caratterizzato le canzoni di Elettra Lamborghini. Ma dietro i depistanti topos della "musica fino al mattino" in rima con "faccio casino", si cela la confessione di una donna che non si sente abbastanza voluta dall'altro "cabron" di cui si è innamorata stavolta. Un sentimento non corrisposto, una mancata sintonia davanti alla quale la protagonista della canzone di Elettra Lamborghini non si arrende.

Il testo di "Musica (e il resto scompare)"

Elettra, Elettra Lamborghini
Mi piace la musica fino al mattino
Faccio casino lo stesso ma non bevo vino
Ridi cretino
La vita è corta per l’aperitivo
Innamorata di un altro cabrón
Esta es la historia de un amor
Non mi portare a Parigi o ad Hong Kong
Tanto lo sai che poi faccio così (faccio così)
Cado cado, per la strada parla piano piano
Questa notte dormo sul divano
Altro che pensare a te
Tanto qui resta la
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
E anche se non mi hai detto mai “quanto sei bella”
Io non ho mai smesso di sorridere
E anche se non mi hai detto mai “amore aspetta”
Tutto quello che resta quando penso a te è
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Mi piace guardare le luci dell’alba
Girare nuda per casa e nessuno mi guarda
Quanto ti manca
Sì, mi hai chiamato col nome di un’altra
Innamorata di un altro cabrón
Esta es la historia de un amor
Ci stavo male per te e ora no
Tanto lo sai che io faccio così (faccio così)
Sola sola, ti ho dato tutto e ancora ancora
Resto qui e non dico una parola
Altro che pensare a te
Tanto qui resta la
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
E anche se non mi hai detto mai “quanto sei bella”
Io non ho mai smesso di sorridere
E anche se non mi hai detto mai “amore aspetta”
Tutto quello che resta quando penso a te è
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Innamorata di un altro cabrón
Esta es la historia de un amor (de un amor)
E anche se non mi hai detto mai “quanto sei bella”
Io non ho mai smesso di sorridere
E anche se non mi hai detto mai “amore aspetta”
Tutto quello che resta quando penso a te è
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare
Musica e il resto scompare

Elettra Lamborghini a Sanremo 2020

Insomma, quella di Elettra Lamborghini è una canzone d'amore infilata con scaltrezza nelle ritmiche di quel reggaeton con cui si è fatta conoscere discograficamente in questi ultimi anni. E non poteva essere altrimenti. La cantante fa il suo esordio al Festival, a pochi anni dall'inizio ufficiale della sua carriera musicale, e dopo una svolta importante di questi ultimi anni, meno trash degli inizi di programmi come "Riccanza". La cantante, poi, porterà sul palco anche M¥SS KETA con cui duetterà in "Non succederà più" di Claudia Mori.