Irama a Sanremo 2019 (Foto Matteo Rasero/LaPresse)
in foto: Irama a Sanremo 2019 (Foto Matteo Rasero/LaPresse)

"Milano" avrebbe dovuto uscire tra qualche mese, in vista della pubblicazione del nuovo album di Irama. L'ex vincitore di Amici di Maria De Filippi, infatti, aveva un programma diverso per questa canzone dedicata alla sua città, ma gli eventi di queste settimane, con la Lombardia diventata la Regione più colpita dal coronavirus, lo hanno portato a prendere altre decisioni: "Ho voluto pubblicarla ora perché volevo trasmettere un segnale positivo" ha spiegato in un'intervista a Rockol. L'uscita anticipata avrà anche uno scopo benefico, visto che tutti i proventi che arriveranno dal singolo saranno devoluti all'Ospedale Niguarda del capoluogo lombardo.

Il significato di Milano

Irama ci tiene a sottolineare che Milano non è una canzone nata sull'onda della pandemia, né parla del coronavirus, ma è una dichiarazione d'amore per una donna e anche per la sua città, ovviamente, per le sue strade, per la sua notte, per tutto quello, insomma, che tornerà quando questa emergenza sarà finita: "Andiamo a bere qualcosa ancora che stanotte Milano è così bella che non ti perdona lasciamo tutto com'è come le strade alle tre" canta Irama riguardo la città, scivolando, però, verso la sua amata: "Ehi come mai sei nervosa aspetta un po' e ti mangi le unghie io mi mangio le parole stretti sotto un balcone che piove ehi appoggiati qui è bagnato l'asfalto ma vedi che fortuna".

Nessuna influenza dal cambio di management

Il brano vede anche la partecipazione di Francesco Sarcina, leader de Le Vibrazioni, che partecipa anche al video. I due, infatti, si sono scambiati un po' di immagini girate con una vecchia videocamera che si sono spediti a vicenda. È stato un periodo di grande cambiamento per Irama, che ha cambiato management, lasciando Francesco Facchinetti: "A livello artistico non mi sono lasciato influenzare dagli eventi imprenditoriali. La musica non deve avere a che fare con questioni manageriali, di contratto. Il nuovo disco racconta qualcosa che mi appartiene. Sono cresciuto come persona e anche musicalmente parlando. Ora sto scrivendo canzoni fregandomene di ciò che funziona in classifica, facendo ciò che mi piace" ha detto sempre a Rockol.

Il testo di Milano

Ehi come stai
io lo so che stai leggendo
e scendi un attimo
quei poeti non muoiono mica tra un'ora
ehi dove vai aspetta un po'
andiamo a bere qualcosa ancora
che stanotte Milano è così bella che non ti perdona
lasciamo tutto com'è
come le strade alle tre
Vieni via con me
sporcati le ali e fammi togliere
tutto tranne gli occhi su di te
in un posto che
anche un gesto stupido è romantico
per stare con te
stare con te
stare con te

Ehi come mai sei nervosa
aspetta un po'
e ti mangi le unghie
io mi mangio le parole
stretti sotto un balcone che piove
ehi appoggiati qui
è bagnato l'asfalto ma vedi che fortuna
ci si vede la luna
lasciami tutto di te
come le strade alle tre
Vieni via con me
sporcati le ali e fammi togliere
tutto tranne gli occhi su di te
in un posto che
anche un gesto stupido è romantico
per stare con te
e stare con te
e stare con te

E stare con te
e stare con te
e stare con te