Il nuovo singolo estratto dall'ultimo album di Madonna "Madame X" si chiama "God Control" ed è un'accusa senza se e senza ma alla violenza dovuta alle armi da fuoco. La cantante, che non ha mai amato le mezze misure conferma questa tendenza e ha deciso di pubblicare un video molto forte in cui si vedono scene riprodotte di una sparatoria in un night club, che rimanda alla mente sia quello che è successo al Bataclan di Parigi, ma più probabilmente quanto avvenuto nel giugno del 2016 in un club in Florida quando 49 persone furono uccise e 53 ferite, anche se non vi è alcun riferimento esplicito: "La storia che state per guardare è disturbante, mostra scene riprodotte di violenza dovuta ad armi da fuoco. Ma questo avviene ogni giorno e c'è bisogni che si metta un freno" si legge nell'alert che precede le immagini.

Le parole di Madonna

È la stessa cantante che ha voluto spiegarlo in un'intervista a Rolling Stone: "Tramite i miei social e in quanto artista voglio richiamare l'attenzione su un problema che in America è fuori controllo e si sta prendendo molte vite innocenti. Questa crisi potrebbe terminare se i nostri legislatori si muovessero per cambiare le leggi che falliscono nel proteggerci. Questa è una chiamata a svegliarvi. La violenza delle armi colpisce in maniera sproporzionata i bambini, i ragazzi e le persone marginalizzate nella nostra società. Onora le vittime e chiedi subito un controllo delle armi, adesso. Volontari, combattete, donate, fatevi avanti, svegliatevi e insistete per un senso comune per quanto riguarda una legislazione sulla sicurezza delle armi: ci sono vite innocenti che dipendono da voi".

Di cosa parla God Control

Il video è stato pensato proprio per scioccare e mostra la cantante seduta davanti a una macchina da scrivere mentre butta giù il testo della canzone, con le immagini che si alternano al racconto di una sparatoria in un club e il testo che lo accompagna è esplicito fin dalle prime battute in cui la cantante punta l'attenzione proprio sui bambini: "Tutti conoscono la dannata verità, la nostra Nazione mente, abbiamo perso il rispetto. Quando ci svegliamo, cosa possiamo fare? Preparare i bambini, portarli a scuola, tutti sanno che non hanno una possibilità di avere u  lavoro decente, di avere una vita normale" e poi se la prende con chi governa: "Quando parlano di ‘riforme' mi fanno ridere, pretendono di aiutarci, mi fanno ridere (…) La gente pensa che sia pazza, l'unica pistola è quella nel mio cervello, ogni nuova nascita mi dà speranza, ecco perché non mi faccio quella roba". Il primo singolo estratto dall'album è stato "Medellin", in cui ha collaborato con Maluma.