Clamoroso arresto negli Stati Uniti. È stato fermato dalla polizia 21 Savage, rapper molto popolare negli Usa, dove il suo album “I Am > I Was” ha scalato le classifiche. L'artista 26enne è stato arrestato ad Atlanta, culla del rap, proprio poche ore che nella città della Georgia andasse in scena la 53ª edizione del Superbowl. Il motivo? 21 Savage risulterebbe di nazionalità britannica e si troverebbe sul territorio americano illegalmente da oltre dieci anni. Come riportano i media d'oltreoceano, secondo la Us Immigration and Customs Enforcement il rapper sarebbe entrato negli Usa nel 2005 con un visto della durata di un anno e avrebbe continuato a risiedervi senza rinnovarlo.

Chi è 21 Savage

La notizia è stato un vero shock per i fan del rapper, il cui vero nome è Sha Yaa Bin Abraham-Joseph e che da anni è strettamente legato alla scena musicale di Atlanta. Restano in effetti nebbiosi i dati sulle sue origini: da Wikipedia, risulterebbe cresciuto nella città Usa ma nato a Dominica, isola caraibica che fu possedimento del Regno Unito ma risulta indipendente dal 1978. La sua biografia parla di un'adolescenza difficile, con precedenti di spaccio, e della decisione di diventare rapper dopo l'uccisione di un caro amico nel suo 21esimo compleanno (da cui il nome 21 Savage). Dopo il singolo di debutto "Picky", ha pubblicato due EP, "Free Guwop" e "Savage Mode", e tre album, "Issa Album", "Without Warning" (con Offset e Metro Boomin) e "I Am > I Was". Ha avuto una breve relazione con Amber Rose e ha tre figli, due bambini e una bambina.

La nota dell'Immigrazione

Questa la nota dell'ICE (Immigration and Customs Enforcement): "Il signor Abraham-Joseph è attualmente sotto custodia dell'ICE in Georgia ed è stato sottoposto a procedure di allontanamento davanti ai tribunali federali per l'immigrazione. L'ICE ora attenderà l'esito del suo caso davanti a un giudice federale per l'immigrazione per determinare le azioni future". "Stiamo lavorando per fare uscire il signor Abraham-Joseph dalla prigione, stiamo dialogando con le autorità per dissipare ogni malinteso", ha dichiarato l'avvocato del rapper, Dina LaPolt, "Il signor Abraham-Joseph è un modello per i giovani di questo paese, in particolare ad Atlanta, in Georgia, e sta lavorando attivamente nella comunità che conduce programmi per aiutare i giovani svantaggiati a conoscere la cultura finanziaria".