20 Luglio 2014
19:01

I Modà portano il tour in Dvd e in prima serata su Canale 5

I Modà hanno chiuso anche la seconda data negli Stadi – “Stadi 2014” -, riempendo anche San Siro, dopo il successo dell’Olimpico di Roma e annunciano una prima serata del concerto milanese e l’uscita di un Dvd e un Cd che riprenderanno questi due live.
I Modà al San Siro
I Modà al San Siro

Qualche mese fa avevano lanciato una scommessa: riempire l'Olimpico e San Siro, dopo un tour, nel 2013, che li aveva visti riempire più volte i maggiori Palasport del Paese. E ieri i Modà possono dire di aver vinto quella scommessa. Dopo aver portato oltre 45 mila persone all'Olimpico di Roma, infatti, la band di Francesco "Kekko" Silvestre si è tolta anche la soddisfazione di riempire il San Siro a dispetto di alcune voci dei giorni precedenti che volevano pochi biglietti venduti, come gli stessi Modà avevano scritto – non senza un pizzico di polemica – subito dopo il concerto capitolino. Un successo che in parte la band si aspettava e che i fan potranno rivedere in tv a settembre. Il concerto, infatti, è stato registrato e sarà trasmesso in prima serata su Canale 5, dove il pubblico potrà ascoltare alcuni dei loro successi suonati ieri sera a partire dal primo pezzo "Dimmelo", prima del medley che ha incrociato le melodie de "Il branco", "Uomo diverso", "Regina delle stelle" e "Il sogno di una bambola" oltre a brani come "Tappeto di fragole", "Gioia", "Se si potesse non morire", "Bellissimo" e i bis "La notte" e "Viva i romantici".

Ad accompagnare la band sul palco anche una serie di ospiti come Francesco Renga, che ha cantato con loro il successo "Arriverà", i Tazenda che li hanno accompagnati in "Cuore e vento", Bianca Atzei in "La paura che ho di perderti" e, ovviamente, Pau Dones, leader degli Jarabedepalo, che i fan della band hanno ormai imparato a conoscere bene, il quale ha accompagnato Kekko e soci in due pezzi "Come un pittore" e "Dove è sempre sole". Sul palco oltre alle guest star, ad accompagnare il frontman c'erano Enrico Zapparoli (chitarra), Diego Arrigoni (chitarra), Stefano Forcella (basso) e Claudio Dirani (batteria).

Un successo che la band ha deciso di immortalare in un Dvd e un Cd che riprenderanno i live e una scaletta che ne ripercorre l'intera carriera, a partire dagli esordi fino all'ultimo "Gioia" e che sarà in vendita per Natale, cercando, chissà, di fare il botto come successo lo scorso anno con "Gioia", risultato alla fine dell'anno il secondo album più venduto dell'anno, dietro solo a "Mondovisione" di Ligabue. Kekko, inoltre, spiega che ristamperanno il loro ultimo lavoro "Gioia" che sarà distribuito su scala mondiale e al cui interno ci sarà un duetto con un'artista internazionale donna, di cui però non ha voluto dire il nome: "Io vorrei, ma loro non vogliono". A proposito di classifiche, ad aprire i Modà sono stati i Dear Jack, ovvero la band arrivata seconda nell'ultima edizione di "Amici", il talent di Maria De Filippi, che in questo primo semestre del 2014 ha venduto più di tutti con il loro album d'esordio “Domani è un altro film – parte prima”, che è anche tornato in testa alla classifica settimanale degli album più venduti.

Dopo questi due live, però pare che la band voglia fermarsi un po', godersi il successo e riprendersi da un anno vissuto a mille. E chissà che Kekko non decida di incrementare il lavoro che fa da autore, visto l'enorme successo ottenuto da Anna Tatangelo con la sua "Muchacha": "Anna ha passato un momento difficile e ora sta ripartendo alla grande" ha dichiarato ai microfoni di Fanpage Silvestre – nel video che potete vedere sopra – il quale è anche al lavoro per quanto riguarda la produzione del prossimo di Annalisa Scarrone, "quello di Bianca [Atzei, ndr], per cui ho scritto 4 canzoni". Ne ha scritti vari di testi di successo il cantante, il quale, spiega che forse il loro successo è dovuto a un linguaggio facile, semplice, ma non tutto ciò che ha scritto è stato un successo. L'importante, continua, è che veda in chi gli chiede pezzi, tanta umiltà.

Intervista, riprese e montaggio: Sacha Biazzo

Paolo Bonolis: "Tornerò ad Avanti un altro. Vorrei una prima serata su Canale 5"
Paolo Bonolis: "Tornerò ad Avanti un altro. Vorrei una prima serata su Canale 5"
Enrico Papi premiato da Canale 5, nuova prima serata nel 2022 e niente Pupa e Secchione
Enrico Papi premiato da Canale 5, nuova prima serata nel 2022 e niente Pupa e Secchione
Luce dei tuoi occhi convince con gli ascolti, Canale 5 è la rete più vista della serata
Luce dei tuoi occhi convince con gli ascolti, Canale 5 è la rete più vista della serata
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni