Chadia Rodriguez (ph Floriano Macchione)
in foto: Chadia Rodriguez (ph Floriano Macchione)

Quello di Chadia Rodriguez è senza dubbio uno dei nomi da tenere d'occhio per il nuovo anno. Autrice di cinque singoli nel 2018, la cantante milanese, una delle trapper più in vista del momento, è riuscita a ritagliarsi un posto in vista nella trap italiana, anche grazie ai padrini artistici Big Fish e Jake La Furia e alla Sony che l'ha messa subito sotto contratto producendole le prime canzoni che, attualmente, hanno milioni di visualizzazioni su Youtube: canzoni come "Fumo bianco" (quasi 6 mln di views), "Dale", "Bitch 2.0" (4 mln) e "Sister (Pastiglie)" a cui si aggiunge l'ultimo "3G" che la vede proprio assieme a Jake, prodotta da Big Fish, così da chiudere il cerchio.

Il video di 3G

Il video della canzone – diretto da Fabrizio Conte, e che vede anche la partecipazione delle amiche e colleghe Bada$$ B – è volato subito in testa ai trend di Youtube e in pochi giorni sfiora il milione di visualizzazioni: "Sono riuscita a capire che adesso ho anche io la mia voce in capitolo, soprattutto in questo nuovo genere che è la trap" disse in un'intervista a Fanpage.it, la prima video, in cui parlò anche del ruolo delle donne nel rap, spiegando anche come "fare il rapper, l'artista, in generale, è qualcosa che va anche al di fuori dello studio e dei live, è una cosa che ti dà l'occasione di farti sentire partecipe di qualcosa, e allo stesso tempo essere ascoltato, voluto e accettato per quello che sei".

Nuda, matta, fatta

"Nuda, matta, fatta" canta in Bitch 2.0 e anche in questa "3G" il concetto è ribadito: "Tutti si girano per strada quando passo, faccio una canna che mi manda nello spazio, io non vado a dormire, io collasso" canta assieme a Jake nel ritornello del pezzo in cui torna anche ai suoi esordi da modella di nudo: "Prima del rap io mi spogliavo come Cardi (Cardi B, rapper americana, ndr), per questo so come far svegliare questi bastardi (ya)".

Chadia Rodriguez e Spotify

Oltre ai numeri su Youtube, Chadia può vantare anche la prima cover dedicata da Spotify a una donna in una playlist rap, e visto il traguardo, la cantante non poteva non farne una barra del suo ultimo pezzo: "L'unica pezzo di figa ad avere una vera cover sopra Spotify" canta in 3G la cantante classe 98 ma per metà marocchina e metà spagnola.