13 Febbraio 2013
13:00

Grande attesa per il ritorno di Max Gazzè a Sanremo

Il cantautore romano esordisce questa sera con due brani, “I tuoi maledettissimi impegni” e “Sotto casa”, title track dell’album. Un Gazzè che parla di un amore guastato, finito e della ricerca di un nuovo equilibrio, a metà tra ironia e confessione intimista.
gazze-sanremo-sottocasa

Questa sera comincerà il Festival di Max Gazzè. Il bassista e cantautore romano presenterà alla kermesse dei fiori due inediti tratti dal suo ultimo album, Sotto casa, in vendita negli store e in digitale a partire dal prossimo 14 febbraio. Dirigerà l'orchestra il M° Clemente Ferrari, che sarà sul palco anche quando, nella serata tributo ai grandi classici, Gazzè riproporrà la sua versione di Ma che freddo fa, di Nada. Ma che lavoro è Sotto casa? E' l'ottavo album dell'artista che segna il ritorno con l'etichetta Virgin Music, che ha firmato i suoi primi grandi successi, su tutti quel mitico La favola di Adamo ed Eva che tracciò un solco tra il cantautorato italiano degli anni '90.

Sotto casa conterrà 10 inediti scritti a quattro mani con il fratello di Max, Francesco Gazzè. Anche stavolta tanta ironia che si affianca a testi più intimisti ed un tappeto musicale che non perde mai di tensione. Si apre con E tu vai via, dove Gazzè affronta i pensieri nella testa di chi fa i conti con un amore ormai spento, guasto. Buon Compleanno è un omaggio al tempo trascorso con un vecchio amore, Sotto Casa è la title track, il racconto di un predicatore che si ritrova la porta chiusa, metafora sospesa tra laicismo e religione. I tuoi maledettissimi impegni, altro brano che sentiremo a Sanremo, è l'ammissione del cosa non si farebbe pur di condividere più tempo con la persona amata.

Atto di forza descrive lo stato d'animo d'una donna dopo aver subito una violenza sessuale e in La mia libertà si racconta la ricerca di un nuovo equilibrio dopo una storia finita. Il nome delle stelle tratta l'immigrazione: chi si nasconde dietro quel parcheggiatore africano? Un ingegnere, magari un alchimista, di certo un sognatore. Con chi sarai adesso affronta il tema della gelosia, che si accende anche ad anni di distanza dalla separazione e in Quel cerino si interroga il vento, capace di tutto tranne che di spegnere un incendio. La chiusura è tutta sulla donna che abbandono l'Eden per sfuggire ad Adamo: L'amore di Lilith. Esce fuori in questi pezzi tutto il percorso che il cantautore ha dovuto affrontare, la riorganizzazione post-separazione, come del resto aveva già confessato in quest'intervista, perché della moglie era ancora innamorato. Ma il pubblico vuole bene a Max Gazzè, saprà certamente riprendersi. Buon Sanremo.

Max Gazzè:
Max Gazzè: "A Sanremo 2013 racconto la mia spiritualità"
27.667 di Spettacolo Fanpage
Max Gazzè:
Max Gazzè: "Con 'Sotto casa' porto la mia spiritualità a Sanremo 2013" (VIDEO)
Max Gazzè premiato per il suo successo
Max Gazzè premiato per il suo successo "Sotto casa" al WMA2013
2.479 di Diana89
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni